I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK
11/01/2017 18:00:00

Mazara, 14 dipendenti della SRR Trapani Sud passano all'Ufficio ARO del Comune

E stato sottoscritto ieri a Santa Ninfa il protocollo d’intesa con la Srr ‘ Trapani Provincia Sud’ per l’utilizzazione presso il  Comune di Mazara di 14 lavoratori tecnico-amministrativi, che la stessa Srr ha assunto dal primo gennaio 2017 e che provenivano dagli organici della Belice Ambiente. Questi lavoratori, a scanso di equivoci, rimangono dipendenti della Srr e saranno utilizzati presso l’Ufficio Aro del nostro Comune ubicato nei locali di largo Badiella, sede del secondo settore comunale.
Con la delibera di Giunta il Vice Sindaco di Mazara è stato autorizzato alla sottoscrizione del protocollo che è avvenuta ieri a Santa Ninfa da parte dello stesso Vice Sindaco Bonanno e del presidente della Srr Giuseppe Lombardino.
In base alla deliberazione dell’assemblea dei soci della Srr il costo di tutto il personale amministrativo (circa 2 milioni 100 mila euro), che è costituito da 46 unità, di cui 14 impiegati nelle funzioni sociali e 32 nelle funzioni di coordinamento Aro, viene suddiviso tra i Comuni soci. Il Comune di Mazara del Vallo, detenendo il 35,51% delle azioni sociali a cui si aggiunge lo 0,45% che è la parte di competenza relativa alla quota della ex Provincia, raggiunge il 35,96%, ha in carico un costo massimo per gli amministrativi di circa 780 mila euro, dei quali circa 683 mila saranno sostenuti per i 14 tecnico-amministrativi che saranno utilizzati nell’Ufficio Aro di Mazara del Vallo.
L’accordo prevede che la Srr deleghi il Comune, nella qualità di ente utilizzatore, all’erogazione diretta al personale utilizzato delle retribuzioni nette. Permanendo i rapporti di lavoro con la società di regolamentazione dei rifiuti, il Comune trasferirà alla stessa Srr le parti di somme che quest’ultima verserà all’Erario ed agli istituti previdenziali e assicurativi, per le posizioni fiscali, previdenziali e assicurative degli stessi 14 lavoratori utilizzati al Comune di Mazara del Vallo.
“Naturalmente – sottolinea il Vice Sindaco Bonanno – l’utilizzazione dei 14 tecnici e amministrativi presso il nostro Comune è solo il primo passo. Per quanto riguarda gli operatori ecologici saranno utilizzati direttamente dall’impresa aggiudicataria dei servizi di igiene pubblica nel nostro territorio. E’ in corso presso l’Urega la gara per l’affidamento quinquennale del servizio. Nelle more, presso la Centrale Unica di Committenza di Castelvetrano si è conclusa la gara pre Aro per un periodo di 5 mesi per la raccolta differenziata ed è in fase di espletamento la gara pre Aro sempre per 5 mesi per i servizi indifferenziati”.

DEPUARATORE E CONDOTTA SOTTOMARINA - Collaborazione istituzionale tra il Comune di Mazara e la capitaneria di Porto per la ‘Verifica delle condizioni della condotta sottomarina del depuratore di Contrada Bocca Arena. Una iniziativa legata alla necessità di incrementare le coscienze dei cittadini nel rispetto dell’ambiente. La collaborazione tra il Comune e la Capitaneria di Porto consentirà di raggiungere un traguardo che soltanto qualche anno fa sembrava insperato. La Città non aveva un depuratore ed adesso ne ha uno. Tutela e salvaguardia ambientale, sono questi gli obiettivi che si prefigge di raggiungere l’intesa sottoscritta. Accordo nasce dall’esigenza di monitorare periodicamente le condizioni strutturali ed il buon funzionamento della condotta sottomarina per lo scarico delle acque reflue depurate e provenienti dal Depuratore Centralizzato di c/da Bocca Arena, al fine di prevenire gli inquinamenti in mare e tutelare l’ambiente marino e costiero.

“Il protocollo sottoscritto dalle due istituzioni – ha detto il Comandante della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, Giuseppe Giovetti – rappresenta un unicum in Sicilia ed uno dei pochi protocolli già esistenti nel territorio nazionale. Essere riusciti a coinvolgere il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e il Nucleo Subacquei di Messina è motivo di orgoglio per il nostro Comando. Il nostro Corpo – ha concluso Giovetti – è impegnato quotidianamente nella salvaguardia e nella tutela dell’ambiente marino e costiero e aver sottoscritto un accordo che mira proprio a proteggere il nostro mare dagli agenti inquinanti è sicuramente un atto importante e che prosegue nel solco che abbiamo tracciato”.

L’attività di monitoraggio e controllo verrà effettuata, con cadenza annuale, mediante l’impiego del Nucleo Operatori Subacquei Guardia Costiera di Messina, che opererà con propri mezzi e secondo le direttive dettate dal Comando Generale delle Capitaneria di Porto. Il Comune di Mazara del Vallo si farà carico dei costi stimati in circa 3.000 euro, annui. L’accordo è valido fino al 31 Dicembre 2018, i rinnovi saranno subordinati alle valutazioni di disponibilità di stanziamenti ed avverranno alle medesime condizioni concordate nel presente accordo che saranno formalizzati mediante nuova espressa manifestazione della volontà negoziale delle parti.

RISCALDAMENTO SCUOLE  - “Una squadra di tecnici abilitati per la manutenzione degli impianti di riscaldamento è al lavoro da ieri per i controlli agli impianti dei plessi scolastici di competenza comunale (materne, elementari e medie inferiori) che necessitano della manutenzione straordinaria in quanto quella ordinaria spetta alle scuole. Quasi tutti gli impianti risultano accesi e funzionanti. Lo ha comunicato l’Assessore comunale all’Edilizia Scolastica Silvano Bonanno.
“In molti casi gli interventi concordati con le direzioni didattiche – prosegue Bonanno – hanno riguardato la sostituzione di parti di impianti e pezzi di ricambio di caldaie già ordinati nel mese di dicembre che sono arrivati solo ieri. Stamani è stato acceso l’impianto del plesso centrale dell’Istituto comprensivo Paolo Borsellino. Effettuati inoltre interventi nel plesso di via Impastato del quarto circolo didattico dove la sostituzione del ricambio arrivato ieri è già avvenuta stamattina con accensione della caldaia. Oggi pomeriggio è prevista la riparazione della caldaia del plesso di via Santoro Bonanno, con previsione di accensione dell’impianto di riscaldamento da domani. Rimane un solo problema nell’impianto del plesso scolastico di via Livorno dove, come già noto alla direzione ed al corpo docente del terzo circolo nonché ai genitori degli alunni, occorre un nuovo bruciatore per la caldaia che è già stato ordinato da tempo e che arriverà a fine settimana. Non appena arriverà il ‘pezzo’ ordinato – conclude il Vice Sindaco - provvederemo subito all’accensione dell’impianto”. 

 


Ti potrebbe interessare anche:

comments powered by Disqus