Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
20/03/2017 17:00:00

Trapani, il Prefetto Priolo dispone maggiori controlli per la sicurezza del centro storico

Dopo i recenti fatti di microcriminalità accaduti a Trapani, il Prefetto Giuseppe Priolo, al termine dell'ultimo Comitato per l'ordine e la sicurezza ha disposto maggiori controlli nel centro storico del capoluogo. «Sono stati istituiti - dice il rappresentante del Governo - servizi specifici con il concorso del Nucleo prevenzione crimine della polizia di Stato per il centro di Trapani e per le realtà territoriali recentemente interessate da episodi di micro e ordinaria criminalità».

 "Sono state programmate - aggiunge Priolo - apposite sessioni di lavoro del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica presso i Municipi di Trapani e di Pantelleria". L'ultimo episodio di violenza si è verificato a Trapani appena una settimana fa in piazza Vittorio Veneto, quando un minore è stato aggredito da un gruppo di coetanei che voleva portargli via la sigaretta elettronica. Da allora è scaturita una reazione da parte dei genitori che si sono stretti attorno alla mamma del ragazzo aggredito e hanno iniziato a raccogliere delle firme per avere maggiore sicurezza, da consegnare al questore e al sindaco.  Durante l’incontro che si è svolto in Prefettura sono state predisposte le misure di sicurezza per la "Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime di tutte le mafie", organizzata dall'associazione Libera e in programma domani. Secondo gli organizzatori in città arriveranno circa diecimila persone.

 

Intanto altri episodi tra cui furti e tentativi di rapine si sono verificati negli ultimi giorni in città. Una ragazza qualche giorno fa poco dopo la mezzanotte, mentre si trovava in auto in attesa che la sua amica facesse un prelievo al Bancoposta, è stata derubata del proprio telefono cellulare, strappatole dalle mani da un malvivente. La ragazza lo ha inseguito per un tratto di strada, ma il rapinatore è riuscito comunque a fuggire da una traversa della via Fardella. E un tentativo di furto si è verificato al bar dell'autostazione di piazza Ciaccio Montalto, ma in questo caso i ladri hanno dovuto lasciare il bottino, spaventati da qualcosa sono fuggiti via prima di portare a termine il colpo. 


Ti potrebbe interessare anche: