Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
21/04/2017 07:15:00

Spaccio di droga tra Castelvetrano, Mazara e Palermo. Dodici imputati, tutti assolti

  Tutti assolti, seppure con la formula che si ricalca la vecchia “insufficienza di prove”, i dodici imputati di un processo (“Villaverde Armando + 11”) per fatti di droga che si sarebbero consumati, secondo l’accusa, che aveva chiesto pesanti condanne, tra Castelvetrano, Mazara e Palermo.

La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Lorenzo Chiaramonte. Alla sbarra degli imputati erano i castelvetranesi Armando Villaverde, di 43 anni, Angela Monteleone, di 33, Giovanna Villaverde, di 75, Giovanna Stabile, di 40, Leonardo Patti, di 49, Mario Noto, di 47, Epifanio Faugiana, di 47, e Antonino Randazzo, di 61, nonché i mazaresi Salvatore e Giuseppe Addolorato, rispettivamente di 40 e 36 anni, e i palermitani Martino e Giuseppe Terranova, di 54 e 36 anni.

Le indagini, coordinate dall’ex sostituto procuratore Bernardo “Dino” Petralia, erano state svolte dai carabinieri di Castelvetrano. Hashish, eroina, cocaina e marijuana i tipi di droga che secondo gli investigatori sarebbe stata smerciata. I fatti sono relativi all’estate del 2004.

Ti potrebbe interessare anche: