Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
19/05/2017 20:00:00

Sanità a Trapani, Nursind: "Meno risorse per infermieri e personale". L'Asp: "Non è vero"

“Calano le risorse destinate agli infermieri e al personale sanitario e diminuiscono le somme destinate al fondo produttività. Esprimiamo il nostro dissenso e riteniamo che le modalità di approvazione siano viziate da illegittimità”. Lo affermano il segretario territoriale di Nursind di Trapani, Salvatore Calamia e quello aziendale Francesco Frittitta, commentando la contrattazione integrativa dell’Azienda provinciale di Trapani.

A margine dell’incontro che si è tenuto martedì scorso, il sindacato delle professioni infermieristiche ha espresso “il proprio dissenso a tale contrattazione poiché ancora una volta diminuiscono le risorse destinate agli infermieri e al personale sanitario. Ancora una volta diminuiscono le risorse del fondo produttività per finanziare progetti non specifici. Ancora una volta si è approvata una contrattazione integrativa peggiorativa rispetto alla precedente. La rappresentanza sindacale unitaria – proseguono i rappresentanti del Nursind - non avuto il tempo e il modo di valutare le proposte dell'azienda sanitaria provinciale per cui riteniamo che ci sia una illegittimità dell'approvazione di tale contrattazione”. 


Al Nursind risponde la stess azienda sanitaria di Trapani affermando che quanto dichiarato non corrisoponde a veritò e che non c'è nessuna illegittimità. “Quanto sostiene il Nursind non è veritiero, non è stata effettuata nessuna illegittimità, perché la rideterminazione dei fondi è conseguenziale a ben precise disposizioni di legge e direttive assessoriali”.
E’ quanto replica il commissario straordinario dell’ASP di Trapani Giovanni Bavetta al Nursind, dopo l’approvazione martedì scorso, con i sindacati, del contratto decentrato integrativo 2017/2019. “Prima di accusare qualcuno di compiere atti illegittimi – ha aggiunto Bavetta – io starei bene attento, per evitare che possa poi incorrere in una querela”.

Ti potrebbe interessare anche: