Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
12/08/2017 06:05:00

Gli appuntamenti del fine settimana di Ferragosto in provincia di Trapani

Selinunte, Primo Festival della Luce Malophoros e Tempio di Hera. Un percorso che valorizzi il Parco Archeologico restituendo nelle principali fasi del giorno, in ogni luce, il significato del passato e del futuro all’interno delle coordinate di Giustizia e Verità senza le quali non v’è Legalità. E’ questa l’intuizione che Enrico Caruso, direttore del Parco Archeologico di Selinunte, ha condiviso con Giacomo Bonagiuso, direttore artistico del Festival, e Linda Adorno, consulente, sin dalle prime fasi di costruzione di questo Primo Festival della Luce (SFELUX).  Gli eventi, collegati tra di loro dalla “metafora” della Luce, appunto, simbolo di Verità, Giustizia e Legalità, riguardano la MUSICA, il TEATRO, la POESIA, LA SOCIOLOGIA. Tutti questi percorsi sono scanditi da una “Luce” e da una “metafora”.

L’ultima Luce del Giorno, il Tramonto, al più antico tempio selinuntino, il santuario di Malophoros può diventare sede ideale per “canto e cunto” da parte di due figli della nostra terra, che hanno intrapreso o con la loro vocalità o con il loro dono teatrale la via dell’arte. Raccontano le storie della giustizia nelle poesie di Ignazio Buttitta (Rosario Lisma) e di Rosa Balistreri (Debora Messina) accompagnati dai Musicanti. Viaggi particolarmente emozionali per questa Terra che riprende temi legati profondamente alla giustizia. Buttitta è il cantore della giustizia sociale. Balistreri con “Pirati m’palemmu” è l’emblema della sete di legalità contro l‘abuso.

13 AGOSTO MALOPHOROS. in limine LUCis – tramonto (ORE 18.30)

DEBORA MESSINA E I MUSICANTI
in La voce di Rosa Balistreri e Ignazio Buttita
con ROSARIO LISMA

Gibellina. Sabato 12 agosto alle 21.15 al Baglio di Stefano ci sarà l’ultimo appuntamento con gli spettacoli della XXXVI edizione delle Orestiadi. A chiudere l’annuale festival internazionale saranno i palermitani Nuclearte con il progetto Endo. Si chiude così una manifestazione che ciclicamente si rivela, anche quest’anno, coerente, giacché si è aperta lo scorso 15 luglio con il reading di Peppe Servillo e il trio musicale del Pathos Ensemble. Il direttore artistico Claudio Collovà, al suo nono anno di direzione, dichiara: “sono grato al pubblico che ci è stato compagno di viaggio, con generosità e sensibilità in questo mese”.

Nuclearte nasce nel 1997 da un’idea di Ramya Rossana Ramya Filippone (voce e composizione) e di Maurizio Cucuzza (basso e composizione) come progetto di etno-world music, ricco di commistioni e contaminazioni sia con l’uso della elettronica che con l’uso di lingue diverse (siciliano, djulà della Costa d’Avorio, il lingala del Congo Zaire, l’arabo e il sanscrito). Nel 1998 i Nuclearte partecipano al primo festival Womad (festival di musica arte e danza creato nei primi anni ’80 da Peter Gabriel) a Palermo riscuotendo un ottimo successo e suscitando l’interesse da parte del direttore artistico del Womad, Thomas Brooman, che li invita ad esibirsi in vari festival in tutto il mondo.

Endo è il viaggio interiore dove non è importante la meta finale, ma il cammino che si compie; è una ricerca, un movimento verso l’alto, è la necessità di comprendere la propria origine al di là degli schemi precostituiti dalle religioni. Il progetto nasce e si sviluppa a partire dalle musiche di scena per uno spettacolo teatrale estratto dall'Eneide di Publio Virgilio Marone. L'idea iniziale era di interazione tra l'attore/narratore, interpretato da Sergio Basile, la band, entrambi sul palco, e la video proiezione, che faceva ora da scenografia, ora da contrappunto visivo alla musica. “Da questo nucleo centrale si è sviluppato il disco” rivela la lead vocalist “Il concept musicale ci era molto congeniale e abbiamo cominciato a trasformare i singoli momenti come dei veri e propri brani da album, enfatizzando le caratteristiche più convincenti e snellendo le strutture”.

Il pubblico delle Orestiadi potrà usufruire degli spazi della Fondazione per visitare il Museo delle Trame Mediterranee. Le nuove mostre allestite, curate dal direttore del museo Vincenzo Fiammetta, in coincidenza con le date dei primi due spettacoli, sono le seguenti: NO BORDERS: Arti e vicende di 7 Popoli. Iran, Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan, Yemen, curata anche da Francesca Corrao e visitabile fino al 15 settembre; Mimmo Paladino a Gibellina, con foto, bozzetti, maquette e documenti delle scene allestite per lo spettacolo La sposa di Messina, alle Orestiadi nel 1990; A29 Palermo Gibellina, pitture e sculture degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Entrambe queste ultime due mostre sono visitabili fino al 15 ottobre.

Il 12 agosto alle 19.00 sarà possibile assistere gratuitamente alla visione del documentario ORESTIADI trentacinque, di Leandro Picarella per QUINTOSENSOE1/2 e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia-Scuola Nazionale di Cinema, sede Sicilia.
Sarà possibile degustare i prodotti gastronomici a chilometro zero accompagnandoli con quanto disponibile dalla variegata offerta della cantina Tenute Orestiadi anche quest’anno.

Sempre a Gibellina. Il 12 agosto alle 19.00 sarà possibile assistere gratuitamente alla visione del documentario ORESTIADI trentacinque, di Leandro Picarella per QUINTOSENSOE1/2 e prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia-Scuola Nazionale di Cinema, sede Sicilia.
Sarà possibile degustare i prodotti gastronomici a chilometro zero accompagnandoli con quanto disponibile dalla variegata offerta della cantina Tenute Orestiadi anche quest’anno.

GIBELLINA – Sabato 12 agosto a Gibellina, presso il «Baglio Gibellina – Tenute Orestiadi» (facilmente raggiungibile seguendo le apposite indicazioni dallo svincolo dell’A29) si svolgerà una serata di beneficenza dal titolo «Un fiore per la lotta - Memorial Mariuccia Bianco» a favore dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano (https://www.ieo.it/) diretto da Umberto Veronesi. Quella di sabato è la seconda edizione; nel corso della prima, svoltasi nell'agosto del 2015, sono stati raccolti 10 mila euro.

L’appuntamento è alle ore 21,30. Nel corso della serata, oltre all’esibizione di gruppi musicali (si esibirà la band «Società per azioni music» con un tributo ai Pink Floyd, eseguendo brani tratti dall'album «The Dark Side of The Moon») ci sarà una degustazione di prodotti tipici locali in abbinamento ai vini del territorio. L’ingresso è libero.

 

Marsala. Per sopraggiunti problemi logistici, l'Assessorato alle Attività produttive comunica che il concerto del “Corpo Bandistico” di Noto si terrà al Monumento ai Mille, sempre domenica prossima – 13 agosto– con inizio alle ore 21.

La Mega Spettacoli, società che gestisce la rassegna “Cinema sotto le Stelle”, comunica che il prossimo 17 agosto il film “Fortunata” - già in calendario - sarà sostituito con “La verità sta in cielo”. Il film di Roberto Faenza sul “caso Emanuela Orlandi”, vede tra gli interpreti Riccardo Scamarcio e Maya Sansa.

 Cresce l'attesa per il Matt & Bise in Tour a Marsala, l'evento che attendono tanti giovani da tutta la provincia e non solo.
Il 12 agosto 2017, il complesso monumentale San Pietro di Marsala ospiterà i 2 youtubers. Un duo esplosivo, divertente, esilarante. Sono Matt & Bise, superstar del web con oltre 4 milioni di followers. La loro potenza comica e comunicativa colpisce anche i colossi della pubblicità: diversi marchi di grandi aziende affidano alla fantasia dei due giovani la realizzazione di skatch pubblicitari, come Maxibon, Ciobar e Nesquik. Nell’ottobre 2015 esce il loro primo libro «Fuori dal web» che, con 40mila copie vendute, riscuote fin da subito un successo strepitoso.
L'evento, curato da 2 note associazioni culturali locali, tra cui "the Peter Pan Group" si svolgerà alle ore 21.30.

Sempre a Marsala, si esibisce  la Compagnia Lirica "Arcobaleno", il 13 agosto alle ore 21.30 al Complesso Monumentale San Pietro, nello spettacolo "I Classici di sempre", organizzato dall'associazione "Il Proscenio" con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
Si tratta di uno spettacolo – la cui direzione artistica è affidata a Ugo Esposito - che proporrà romanze celebri, operette, canzoni napoletane e classici internazionali, e vedrà protagoniste le superbe voci di quattro artisti lirici noti, per il ritorno della grande lirica a Marsala: il tenore Valentino Buzza, il tenore Francesco La Spada, il soprano Carmen Barone e il soprano Lyudmyla Porvatova. Al pianoforte il Maestro Giuseppe Palmeri.
Il prezzo del biglietto d’ingresso, per il posto unico è di 10 €.
La prevendita viene effettuata da “Con un click” di Elena Giacalone, in via Abele Damiani, 20.
INFOLINE: 0923714305 3711561749.

Erice. Sabato 12 agosto, alle ore 18.30, presso il Circolo Tennis Saman a Erice, sarà presentato il libro "La Cagna", di Maurizio Macaluso, edito da goWare. Interverranno l'autore, la giornalista Ornella Fulco e la psicoterapeuta Letizia Cacciabaudo. L’ingresso è libero.

 Calatafimi Segesta. Un appuntamento da non perdere, il 13 agosto dalle ore 19.30 a Calatafimi Segesta si ripete uno degli eventi più attesi dell’estate, “ Notte Bianca… da Sogno”, un evento che accenderà il centro storico della città trapanese. Una sequenza di esibizioni artistiche da sbalordire i visitatori: mostre, spettacoli, street food, music live, animazione per bambini, artisti di strada e tanto divertimento. Tante saranno le sorprese e gli artisti impegnati per continuare a rendere unica la Notte più calda dell’estate.
Accendi la tua Notte vieni a Calatafimi Segesta, Domenica 13 agosto dalle ore 19.30.

 

Valderice i

Sabato 12 agosto alle ore 21.30, a Valderice, presso l'anfiteatro On. Nino Croce di Valderice, Teatro Comico con Sergio Vespertino. Il divertentissimo spettacolo, dal titolo Bastian Contrario, è inserito all'interno della rassegna estiva patrocinata dal Comune di Valderice.
Dopo aver interpretato il personaggio di Saro, il cieco, nel film di Pif “In guerra per amore”, e quello di Tommaso Buscetta nella famosa serie televisiva “La mafia uccide solo d’estate”, Vespertino ha appena finito di girare il film su Rocco Chinnici, con Sergio Castellitto ed è attualmente impegnato a girare la seconda serie de "La mafia uccide solo d’estate".

Intanto è anche impegnato in un tour estivo che, appunto, sabato 12 agosto lo vedrà protagonista all'anfiteatro on Nino Croce ( ex Teatro San Barnaba) di Valderice. L' ingresso è gratuito.

Per info :342/0330263
 


Ti potrebbe interessare anche: