Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
11/09/2017 11:00:00

Agricoltura eroica: premiato a Vittorio Veneto Fabrizio Basile di Pantelleria

“C’è il mio dirimpettaio che espone la bandiera della Trinacria abbinata a quella presidenziale. Io volevo rispondere esibendo la bandiera del Veneto e vi ringrazio per avermene fatto dono. Vi saprò dire quali saranno le reazioni quando domani la innalzerò su un asta di sei metri posta sul tetto della mia cantina a Pantelleria!” afferma divertito il produttore pantesco Fabrizio Basile nel ringraziare Luca Zaia che gli consegna il vessillo con il Leone di San Marco a corredo del premio Vigna di Sarah bio per l’agricoltura eroica, che in questa sua prima edizione ha trovato nella piccola isola del mediterraneo recentemente riconosciuta patrimonio Unesco per le tipiche viti ad alberello, il premiato ideale.

La terza Vendemmia Notturna di Sarah si conferma un evento di grande richiamo: non solo per il fatto che avviene al chiaro di luna ma anche per la formula adottata da Sarah, anticonvenzionale produttrice di Prosecco che non smette di stupire con le sue innovative proposte. Come la LUNOTECA, originalissima sala degustazione realizzata all’interno di una botte da 500 hl, prescelta quale location ideale, da giornalisti e foodblogger del calibro di Christopher Walkey e Vatinee Riva Suvimol, proprio per intervistare la vulcanica Sarah: “la Vendemmia Notturna ha per me diversi significati. Da un lato gli aspetti tecnici dall’altro quelli “romantici”: dato che le fasi lunari influenzano grandi eventi naturali come le maree, le nascite e le coltivazioni, ho maturato la convinzione che condizionino anche la vinificazione. Per questo è nato il progetto Grappoli di Luna che dà il nome al mio Prosecco frutto della vendemmia notturna”. Un successo suffragato non solo dagli studi scientifici, ma anche dal crescente gradimento da parte della clientela.

Gli ospiti della magica serata – quasi il doppio dei 150 previsti – non rimangono indifferenti all’entusiasmo di Sarah. Autorità politiche, militari e rappresentanti del mondo dell’imprenditoria veneta presenziano alla serata; molti di essi partecipano attivamente alla vendemmia, mentre tutti, dal Governatore Luca Zaia al prefetto Laura Lega, alle atlete dell’IMOCO Volley, esprimono apprezzamento per la proposta enogastronomica: i vini di Sarah e il passito di Pantelleria di Basile, lo spiedo pazientemente curato dagli Alpini di Soligo, le delikatessen di Ilenia Bazzacco, non mancano come di consueto le proposte vegan per soddisfare ogni esigenza. Tra gli ospiti infatti spiccano i fedelissimi Red Canzian e la moglie Bea, notoriamente vegani, che hanno tenuto a battesimo la Vendemmia notturna fin dalla prima edizione.

Nella sezione speciale del premio dedicata alla stampa, viene attribuito a Tiziano Marson, Capo Redattore de La Tribuna di Treviso, il riconoscimento per l’importante contributo a favore della valorizzazione del territorio: suo il record dell’anno, tra tutte le testate nazionali, in termini di numero di servizi pubblicati sul Prosecco, non a caso un territorio candidato al riconoscimento Unesco. Conducono la serata l’impeccabile Massimiliano Ossini coadiuvato dall’affascinante Elenoire Casalegno e naturalmente da Sarah Dei Tos, vera protagonista dell’evento.


Ti potrebbe interessare anche: