Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/09/2017 10:03:00

Marsala, Sindaco assente in consiglio e bilancio ancora in alto mare. Critiche e ironia

 Si è riunito, ieri pomeriggio a Palazzo VII aprile, il consiglio comunale di Marsala, l'Amministrazione Comunale ha presenziato con l'assessore Rino Passalacqua.

Lo evidenziano i consiglieri di opposizione: l'assenza del sindaco, Alberto Di Girolamo, del suo vice, Agostino Licari, e dei funzionari del Comune non lasciano la possibilità all'assise di poter discutere gli atti propedeutici al bilancio.

Lo strumento finanziario dovrà essere approvato entro il 28 settembre, termine perentorio.

Si inizia con le comunicazioni, Rosanna Genna pone l'attenzione sui fenomeni di bullismo presenti in città, chiaro allarme dello stato di disagio sociale dei giovani. Si richiede un intervento, un tavolo tecnico che possa anche potenziare la sicurezza con un controllo massiccio e capillare di tutto il territorio. La Genna bacchetta il presidente del consiglio, Enzo Sturiano, e il suo vice, Arturo Galfano, per non essersi impegnati, abbastanza, a che il Primo Cittadino raggiunga l'aula consiliare e relazioni sulle dimissioni di Salvatore Accardi.
E' dal mese di luglio che tutti i consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, chiedono un confronto politico in aula con il sindaco della città.
Dello stesso avviso il capogruppo dell'UDC, Flavio Coppola: “l'assenza continua da parte del sindaco si protrae da molto tempo e credo che sia davvero grave, non dimostrando altro che è l'antipolitica di se stesso. Dopo un anno non ha sostituito l'assessore al Turismo, Lucia Cerniglia, e adesso nemmeno Accardi. Lo si può candidare a premio Nobel. Pensa che può fare tutto da solo e allora non si capisce che ci stanno a fare gli altri assessori?”.
E' un atto di accusa pesante, nessuno della maggioranza del sindaco, o di quella che gli resta, è pronto a difendere l'Amministrazione. Non lo fanno più, è indifendibile. Non fosse altro per l'atteggiamento che hanno assunto nei confronti di un consiglio comunale che non chiede altro di poter confrontarsi con chi questa città la dovrebbe governare e di discutere, in aula, di quegli atti che dovranno comporre lo strumento finanziario.
Dello stesso avviso Pino Milazzo: “ la politica a Marsala non c'è più”. Riferendosi poi alla manifestazione di interesse per la dismissione dei beni comunali, Milazzo parla di “qualcosa di poco trasparente, non si possono dismettere i beni senza indicarli”.
Milazzo evidenzia lo stato confusionale del Partito Democratico in città, e quindi di tutta l'Amministrazione, a partire dalla mancata candidatura, per le elezioni regionali del 5 novembre, di un soggetto marsalese: “ Vi siete fatti infinocchiare a dispetto della città”.
E' proprio un consigliere comunale di PD, Angelo Di Girolamo, che ironicamente indica l'assenza del sindaco in aula, e la mancata nomina degli assessori, come una continua pausa di riflessione estiva o pre - regionali.
L'ironia è il sale della vita, in questo caso è altro. Sono gli stessi consiglieri di maggioranza che prendono le distanze dal sindaco e dalla sua Giunta.
L'attenzione si posta sulla grave crisi vitivinicola. Per Di Girolamo “l'economia della città è morta, gli agricoltori non sono più nelle condizioni di mantenere le famiglie”. Si chiede l'intervento del sindaco e dell'assessore regionale al ramo, Antonello Cracolici. Ma il consigliere Angelo Di Girolamo non le manda a dire nemmeno all'assessore Annamaria Angileri: “Aspetto ancora che la Angileri faccia l'agibilità in una scuola, nessuna scuola a Marsala è agibile”.
Le comunicazioni si susseguono, dalle strade dissestate a causa dei lavori che stanno facendo alcune imprese, alla mancata disposizione sulla delibera per la collocazione della quinta farmacia in città, alla riqualificazione di piazza Peppino Impastato o al Baluardo Velasco e piazza San Gerolamo, e ancora alle svastiche che sono presenti in talune zone della città e che pare ancora non vengano rimosse.

APPROVATO IL PIANO DELLE DISMISSIONI IMMOBILIARI - Nel tardo pomeriggio, è stato approvato il primo atto propedeutico al Bilancio di Previsione. Si tratta del “Piano delle valorizzazioni e Dismissioni degli immobili di proprietà comunale” che è stato esitato favorevolmente dal consiglio comunale con 14 voti favorevoli e quattro astensioni. Preliminarmente alla votazione sul Piano delle Dismissioni, il consiglio aveva discusso e approvato un emendamento con il quale veniva cassata nell’elenco dei beni alienabili la disponibilità di alcuni di terreni (punti 13, 14,15 e 16). L’emendamento, peraltro, è stato approvato con 17 voti favorevoli e un voto contrario. Nel dibattito sull’emendamento e sul Piano delle Dismissioni, che era stato preliminarmente prelevato, sono intervenuti oltre al Presidente Sturiano anche i consiglieri Flavio Coppola, Letizia Arcara, Daniele Nuccio,
Calogero Ferreri, Pino Milazzo, Linda Licari, Antonio Vinci e l’assessore Rino Passalacqua. Successivamente all’approvazione del Piano delle Dismissioni è stato prelevato, discusso e approvato (18 voti favorevoli) un atto d’indirizzo presentato dai consiglieri Ginetta Ingrassia,
Luana Alagna e dal Presidente Sturiano, sempre sul Piano delle Valorizzazioni e delle Dismissioni degli Immobili di proprietà comunale, con il quale si chiede all’Amministrazione di meglio disciplinare la materia. Il Presidente Sturiano, peraltro, ha evidenziato che a breve, nell’apposita commissione si avvierà la discussione per esaminare una bozza di regolamento sulle dismissioni dei beni comunali.  Si tornerà in aula giovedì 14 settembre alle ore 15,30.

 CONFERENZA STAMPA SETTIMANA EUROPEA MOBILITA’ SOSTENIBILE - In vista della Settimana europea della “Mobilità Sostenibile”, che si svolgerà da sabato prossimo 16 settembre e fino a giorno 22 (venerdì), il Sindaco Alberto Di Girolamo, nel comunicare l’adesione dell’Amministrazione ha indetto una conferenza stampa per illustrare tempi e modi di partecipazione. L’incontro con la stampa, cui parteciperà anche il comandante della Polizia Municipale, Michela Cupini, si terrà in Sala Giunta, al palazzo Municipale nella giornata di venerdì 15 settembre con inizio alle ore 11,00. Vista l’importanza dell’iniziativa si confida nella massima partecipazione.

 


Ti potrebbe interessare anche: