Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/11/2017 12:36:00

Trapani, agguato ai tifosi. Gli ultrà del Lecce rubano con violenza bandiere e striscioni

 Sono ridicoli, sono ladri e se ne vantano. Alcuni tifosi del Lecce non parlano d'altro: hanno fatto un agguato ai tifosi del Trapani, e hanno rubato loro striscioni e bandiere.

Lo scontro è avvenuto nei pressi di Villa San Giovanni. I tifosi del Trapani tornavano dalla trasferta di Matera, quelli di Lecce andavano a Siracusa. E i tifosi della squadra capolista hanno pensato bene di fare razzia di striscioni e bandiere del Trapani, e di pubblicare le foto, vantandosi con gli altri ultrà del bottino fatto.

Foto scattate ovviamente in penombra, in modo da non farsi riconoscere. Alcuni tifosi del Trapani, che hanno contattato la nostra redazione, sostengono di essere stati aggrediti e picchiati, e, comunque, denunce sono state presentate alla polizia, che ha già acquisito le immagini delle telecamere di sicurezza della stazione. E' anche per questo che da qualche ora foto e video sono spariti dai social e dalla rete. Tuttavia due immagini che abbiamo recuperato le potete vedere allegate a questo articolo. 

Ci scrive un tifoso granata: 

"Spero che la Società Lecce calcio intervenga ufficialmente e far restituire tutto il materiale di proprietà dei supporters granata. Noi tifosi del trapani mai abbiamo inveito contro i tifosi del lecce ed a trapani sono stati sempre accolti con la massima ospitalità e lealtà sportiva, ed allora perchè?
sportivamente non possiamo che complimentarci con la società Lecce per il campionato che stanno conducendo meritatamente, ma questi episodi non hanno nulla a che fare con lo sport, per cui sarebbe opportuno da parte del Lecce di stigmatizzare l'episodio accaduto ad evitare che cose simili non accadono mai più. E' una vergogna che per andare a vedere la propria squadra di calcio bisogna partire armati non è una guerra ma una partita di calcio è meglio farlo presente a chi di competenza":


Ti potrebbe interessare anche: