Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
Enogastronomia

“Territori del vino e del gusto...

Petrosino 91020 Petrosino
06/10/2017 - 06/10/2017

Dal 6 al 8 ottobre 2017: una tre giorni di iniziative enogastronomiche, culturali e artistiche denominata “Apollineo vs Dionisiaco – Le giornate dei presidi Slow Food della Provincia di Trapani”. “Apollineo vs Dionisiaco” rimanda a una prospettiva ideale tra spirito creativo e razionale. Un tema che verrà “ripreso” lungo gli itinerari artistici, produttivi e naturalistici.

Previsto anche l’arrivo alla stazione petrosilena di un “treno storico”, grazie alla convenzione firmata tra il Dipartimento regionale per il turismo e la Fondazione “Ferrovie dello Stato”. Lo speciale convoglio, che sarà composto da automotrici ALn668 serie 3000, partirà da Trapani alle 9,40 e arriverà alla stazione di Petrosino alle 10,20. In programma, oltre all’allestimento dei “Laboratori del Gusto”, con tanto di concorso culinario aperto agli operatori del settore, anche itinerari produttivi, presentazioni di libri, degustazioni e proiezioni di film che si terranno in vari luoghi, dal museo etnoantropologico ai vigneti, passando per le cantine.

Petrosino si conferma centro d’eccellenza ideale per la promozione e la valorizzazione del territorio. Il comune guidato dal sindaco Gaspare Giacalone è stato, infatti, individuato dalla Regione Siciliana (Dipartimento per il turismo) come uno degli enti locali (unico in provincia di Trapani) nei quali si svolgerà il progetto “Territori del vino e del gusto – In viaggio alla scoperta del genius loci”, promosso in collaborazione con il Ministero per i beni culturali e Slow Food Sicilia. Un circuito di 34 manifestazioni enogastronomiche in tutta l’Isola, che consentirà al territorio petrosileno di mettere in risalto il patrimonio agroalimentare locale attraverso il connubio tra natura, turismo “slow” ed enogastronomia d’eccellenza. D’intesa con Slow Food Sicilia, presieduta da Saro Gugliotta, verranno realizzati i “Laboratori del Gusto”, che coinvolgeranno la comunità, le aziende e gli operatori presenti sul territorio.

Slow Food è una grande associazione internazionale no profit impegnata a ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Attraverso i cosiddetti “presìdi”, Slow Food sostiene le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, valorizzando i territori, recuperando antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salvando dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta.
Per l’assessore comunale al turismo, Federica Cappello, “l’inserimento di Petrosino nel circuito regionale delle maggiori iniziative enogastronomiche siciliane rappresenta un’opportunità di grande rilievo per destagionalizzare l’offerta turistica locale”. “Oltre agli appuntamenti legati al Carnevale e all’estate”, sottolinea, “adesso punteremo anche sul turismo enogastronomico, un settore che, grazie anche a questa iniziativa da far crescere di anno in anno, potrà rappresentare un mezzo per valorizzare e far conoscere il nostro territorio”. “Un ringraziamento particolare”, conclude l’assessore Cappello, “va a Slow Food Sicilia e al locale presidio dell’associazione per aver puntato su Petrosino”.

“Slow Food”, evidenzia Antonella Ingianni, referente a Marsala dell’associazione, “gestirà due laboratori del gusto con i presidi del territorio e con i vini della guida Slow Wine”. “L’iniziativa che si terrà a Petrosino”, aggiunge, “rappresenterà un momento importante e significativo per diffondere i principi fondanti di Slow Food, legati al cibo buono, pulito e giusto”.
Il programma completo della rassegna verrà reso noto nei prossimi giorni.

 

comments powered by Disqus