I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy   -   OK
06/05/2017 10:00:00

Basket. Al Pala Conad Trapani cede a Treviso 72 a 80 ed è fuori dai playoff

   Al Pala Conad la Lighthouse Trapani perde 72-80 contro la De Longhi Treviso ed esce fuori dai playoff 2017. Dopo una prima frazione molto combattuta, nel secondo periodo Treviso realizza un parziale di 22-0 che, di fatto, i granata non riusciranno più a rimontare nonostante vari tentativi di rientro. La compagine di Pillastrini dimostra di essere una squadra solida e compatta, seria candidata al salto di categoria. Termina invece la stagione agonistica dei granata che avranno tempo e modo di riflettere su quanto fatto durante l’anno.

Lighthouse Trapani - Treviso Basket: 72-80, il tabellino

Parziali: (21-20; 31-49; 51-71; 72-80)

Lighthouse Trapani: Ondo Mengue, Mays 10 (3/5 da 3), Renzi 20 (8/13), Filloy 4 (2/5), Crockett 21 (4/13; 3/3), Costadura ne, Tavernelli 6 (1/4; 1/2), Viglianisi 7 (3/10; 0/3) Simic ne, Ganeto 4 (2/4), Longo ne.
All.: Ugo Ducarello Ass.: Matteo Jemoli e Daniele Parente.

Dé Longhi Treviso: Perry 7 (1/3; 0/2), Perl 19 (5/7; 3/5), Ancellotti 6 (3/3), Poser ne, Negri 5 (1/1; 1/3), Rinaldi 13 (5/5; 1/2), Saccaggi 2 (1/1), Fantinelli 11 (4/7; 1/3), Malbasa, Moretti 17 (3/5; 2/5), La Torre ne, Marini ne.
All.: Stefano Pillastrini Ass.: Gabriele Galigani e Francesco Tabellini.

Arbitri: PEPPONI GIULIO di SPELLO (PG); PIERANTOZZI MARCO di ASCOLI PICENO (AP); CARUSO DANIELE di PAVIA (PV)

Spettatori: 2000 circa

1°Quarto. Ducarello schiera in quintetto Viglianisi, Mays, Ganeto, Crockett e Renzi; Pillastrini risponde con Fantinelli, Moretti, Perl, Perry e Ancellotti. I primi canestri sono di Renzi ma Treviso risponde subito con Ancellotti e Perl: 4-4 a 7’50’’. Si sblocca Mays con una tripla e Trapani, col libero di Renzi e la penetrazione di Viglianisi, conclude un break di 6-0 che viene interrotto dal 2/2 ai liberi di Perry: 10-6 a 5’20’’ dalla fine della prima frazione. Si iscrive a referto Moretti con una tripla e Ducarello chiama il primo time out sul 10-9. Al rientro Mays realizza la seconda tripla di giornata ma Rinaldi e Saccaggi impattano a quota 13 a 3’ dalla fine. Perl in contropiede realizza il 13-15. Dopo il libero di Mays, realizzano Rinaldi e Perry da sotto (14-19). A 1’ dalla fine Trapani, con 5 punti consecutivi di Crockett, impatta a quota 19. Un tiro libero di Perry ed il piazzato di Renzi, concludono il primo quarto sul 21-20.

2°Quarto. Botta e risposta in avvio tra Filloy e Fantinelli ma la tripla di Negri riporta Treviso sul +2: 23-25 a 7’30’’ dalla fine del tempo. Impatta Renzi ma il contropiede realizzato da Viglianisi costringe Pillastrini al time out (27-25). Treviso porta a termine un parziale di 5-0 con la tripla di Rinaldi ed il contropiede di Negri: 27-30 al 15’. La tripla di Moretti ed il piazzato di Perl portano il break sul 10-0 e costringono Ducarello a chiamare la sospensione (27-35 a 4’30’’). Al rientro in campo Treviso realizza un break shock di 10-0 (parziale di 22-0) e Trapani sprofonda sul -20: 27-47 a 1’20’’ dalla pausa lunga. Renzi, da sotto, interrompe l’emorragia (29-47) ma il 2/2 ai liberi di Perry ristabilisce il +20. L’ultimo canestro della frazione è di Renzi: al 20’ è 31-49.

3°Quarto. Il primo canestro è di Viglianisi a cui segue il lay up di Filloy. Realizza Ganeto ma Perl in acrobazia manda a bersaglio il 37-51 a 7’30’’ dalla fine della frazione. Gioco in post basso di Renzi e time out Pillastrini (39-51). Al rientro parziale di 5-0 per Treviso che si riporta sul +17 (39-56 a 5’40’’). A 3’30’’ Fantinelli recupera palla e, in contropiede, schiaccia il +20 (40-60). Segnano Mays e Fantinelli da 3 (47-67). La frazione termine sul 51-71.

4°Quarto. Realizza Crockett da 3 ma risponde subito Ancellotti con una schiacciata. Parziale di 8-0 per Trapani firmato da Tavernelli (6 punti) e Crockett e time out di Pillastrini sul 63-75 a 5’50’’ dalla fine. Coi 2 liberi di Crockett Trapani si riporta sul -10 (65-75) ma Moretti sullo scadere dei 24’’ segna il jump del nuovo +12 che costringe Ducarello a chiamare time-out a 3’ 45’’ dalla sirena. Trapani prova con le ultime forze a rientrare ma non c’è più tempo: termina 72-80.

Stefano Pillastrini (coach Dé Longhi Treviso):

<<Faccio i complimenti a Trapani per quello che ha dimostrato nella serie, è stato un avversario duro che ci ha sempre messo in difficoltà. Molto bella anche la festa finale tra i tifosi di Trapani e Treviso che si sono stretti in un abbraccio molto sentito che ha palesato la vera essenza dello sport. Oggi abbiamo provato ad essere aggressivi fin dalla palla a due. Nel secondo quarto abbiamo aumentato l’intensità ed abbiamo acquisito quel vantaggio che poi siamo stati bravi a portare fino alla fine. Credo che, a parte le scelte tecnico tattiche cha abbiamo preparato, la vera differenza si sia concretizzata nel nostro maggior tasso di concentrazione>>.

Ugo Ducarello (coach Pallacanestro Trapani):

<<Nel secondo quarto è mancata molta lucidità ed abbiamo commesso molti errori offensivi concedendo loro tanti tiri facili. Treviso ha certamente meritato la serie anche se in gara 2 abbiamo avuto una possibilità importante di raddrizzare il confronto ma, purtroppo, per vari motivi, non ci siamo riusciti. Ringrazio tutti i ragazzi, è stato un anno difficile e molto travagliato ma siamo arrivati ai playoff. Abbiamo trovato un avversario forte come Treviso che è entrato in griglia da primo della classe e con energie psicofisiche ben superiori a noi>>.

Pietro Basciano (Presidente Lighthouse Trapani):

<<E’ chiaro che non siamo felici per come è andata la serie. E’ stata una stagione che, fin dall’inizio, a causa degli infortuni, non è stata come ci aspettavamo ma, nonostante tutto, abbiamo raggiunto i playoff che erano l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Come è normale che sia siamo un po’ delusi ma da questa stagione traiamo comunque un’esperienza positiva. Sono convinto che in questi cinque anni la società sia cresciuta molto, ha imparato dagli errori passati ed è maturata, a partire dal settore giovanile che sta cominciando a dare i risultati sperati. La delusione è quella di non aver mai avuto la possibilità di schierare il roster al completo. A prescindere dal risultato di questa sera, quello che verrà sarà il quinto anno in Serie A2 che, per una realtà piccola come Trapani, è un grande traguardo. Dai prossimi giorni, con il g.m. ed il vice presidente riprenderemo a programmare il prossimo campionato con l’obiettivo di costruire un’altra stagione competitiva per centrare di nuovo i playoff>>.

 

http://www.tp24.it/immagini_banner/1485248041-banner-delfino.gif

Ti potrebbe interessare anche:

comments powered by Disqus