Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
19/11/2017 19:40:00

Due colpi di Testa fanno tornare a sorridere il Marsala

Torna alla vittoria il Marsala, e lo fa a Cammarata sul (bellissimo) terreno di gioco del Kamarat di mister Renato Maggio. L'incontro termina 0-2, e a decidere il match, finalmente, sono due... colpi di Testa. Azzurri che ritrovano i tre punti dopo quasi un mese (4-0 sulla Parmonval del 29 ottobre) e mantengono inalterati i vantaggi sul Licata (+1, vincitrice a Mussomeli) e sul Dattilo (+2, vincitore sul Caccamo).

Mister Chianetta deve rinunciare allo squalificato Giardina, sostituito al centro della difesa da Parisi. Al posto dello stesso ex capitano del Paceco, rientra Cammareri dalla squalifica, così come Prezzabile che rileva Falsone sulla mediana. In avanti preferito dal 1' Montalbano a Manfrè. Maggio deve invece affrontare una crisi societaria (e di risultati) mortifera per il suo Kamarat, che in estate chiedendo (e poi ottenendo) il ripescaggio in Eccellenza probabilmente ha fatto un passo più lungo della gamba. Sono rimasti in gruppo ben pochi "seniores", fra i quali il portiere De Miere, ex Sport Club Marsala 1912.

Il Marsala parte forte, e dopo sei minuti è già in vantaggio grazie alla rete di Davide Testa. Per il bomber nativo marsalese è un toccasana, visto che il bottino stagionale non era in linea con il ruolino di marcia di segnature impresso negli anni scorsi (è il leader indiscusso dei capocannonieri di questo girone dal 2014, il primo anno in maglia Marsala 1912 ed i successivi due in maglia Paceco 1976). Gli ospiti continuano a premere, senza che gli agrigentini si rendano mai pericolosi dalle parti di Jaber Keba. De Miere, anzi, con un intervento miracoloso nega la gioia del raddoppio allo stesso Testa, appena prima dell'intervallo.
Nella ripresa, è ancora uno scatenato Testa a fallire clamorosamente la palla per lo 0-2. Il Kamarat si fa vedere timidamente con un tiro fuori di Lanza, ma è il Marsala a provarci ancora con Prezzabile, Candiano e Montalbano. Al 72' Testa, su assist del neo-entrato Manfrè, trova ancora una volta la via della rete, raddoppiando il vantaggio lilibetano. Gli azzurri non rischiano nulla da lì alla fine, nemmeno nei quattro minuti di recupero concessi dall'arbitro.

IL TABELLINO:

KAMARAT: De Miere,  Mangiapane D., Reina S. (k) (88' Mangiapane G. P.), Lanza, Reina V., Schifano (90' Traina), Lio (86' Milioto), Scrudato (88' Mangiapane G.), Vaccaro,  Hader, Fi Marco L. (69' Di Piazza). A disposizione: Di Marco M., Basile. All.: Renato Maggio 

MARSALA CALCIO: Jaber Keba,  Prezzabile (84' Falsone), Galfano, Sekkoum (k), Cammareri, Noto, Parisi (93' Alagna),  Scarpitta, Montalbano (63' Manfre'),  Candiano,  Testa (86' D'Aguanno).  A disposizione: Maltese, Di Girolamo, Scuderi. All.: Ignazio Chianetta 

ARBITRO: Giuseppe Maria Manzo sez. Torre Annunziata 

ASSISTENTI: Giuseppe Trischitta (Messina) - Giuseppe Visalli (Messina)

RETI: 6' e 72' Testa (M)

AMMONIZIONI: Lio (K)

ESPULSIONI: ***

CORNER: 0 - 9

RECUPERO: 0' p.t. - 4' s.t.

Marsala Calcio che domenica prossima è atteso dall'impegno casalingo contro il Mussomeli, ma pare improbabile che la società azzurra, presidente Giuseppe Milazzo in testa, decidano di giocare l'incontro sul fondocampo disgraziato del Nino Lombardo Angotta. In attesa di certi sviluppi sulla situazione impiantistica locale, è molto probabile che gli azzurri emigrino altrove per questo match, quasi sicuramente a Paceco, visto che il Dattilo sarà impegnato in trasferta a Favara.


Ti potrebbe interessare anche: