Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
16/11/2017 13:07:00

Scrive Erino Monteleone, sulla situazione dell'aeroporto di Trapani Birgi

  Al contrario del giuridichese, pieno di parole utili ad aggirare la verità “una e semplice”, l’intervento dell’ex sindaco L. Carini sulla questione aeroporto Birgi, da Voi ospitato qualche giorno fa, risulta il classico sasso lanciato nello stagno.

Non solo sfugge ad ogni equivoco di fronte ad un problema principalmente sociale, ma è così conseguente da incoraggiare audacia di idee nei cittadini comuni e nella sensiblità delle libere menti pensanti.

Dunque, perché non predisporre un tavolo di dibattito fra le diverse componenti civiche e politiche al fine di lanciare un progetto di linee aeree per collegamenti fra isole e continente?

Mancano i giovani laureati, con master e specializzazioni, per l’eventuale gestione?

Già gli Enti Pubblici non finanziano congruamente le compagnie Lowcost?

Se si desse spazio nella costituenda azienda ad un azionariato popolare con quote di partecipazione anche minime, che affianchi agevolazioni statali, regionali, provinciali. della Comunità Europea, cosa ne verrebbe fuori?

Sicuramente un nuovo impulso democratico, oggi stremato, e di conseguenza il venir meno delle indecenze cui ci stanno abituando le ben note compagnie.

Possibile che ci si debba castrare davanti alle oligarchie dei cieli?

Ringraziando per l’accoglienza, si porgono distinti saluti

Marsala 14/11/2017
Erino Monteleone


Ti potrebbe interessare anche: