Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
25/05/2017 17:00:00

A Trapani sbarca Aroundly, l'app per il turista

Il racconto mitologico vuole che un giorno la gigantesca falce di Cerere, dea della terra e della fertilità, cadendo dalle sue mani proprio in mezzo al Mar Mediterraneo, diede origine a un’arcuata fascia di terreno sulle cui coste nacque la città di Trapani.
Originariamente conosciuta come “Drepanon” a causa della sua forma, la città più occidentale della Sicilia ospitò durante la sua storia numerose civiltà: i suoi fondatori gli Elimi, i Cartaginesi di Amilcare, i Romani che la dominarono per oltre 600 anni, i pagani Vandali, i Bizantini eredi di Roma, i conquistatori Arabi e infine i Normanni di Roberto il Guiscardo.
Questi sono solo alcuni dei popoli ospitati all’interno delle mura della Città del Sale: un enorme patrimonio storico e archeologico tutto da scoprire e che stupirebbe qualsiasi turista.

Proprio per aiutare, intrattenere e rendere protagonista il viaggiatore durante le sue visite nella magnifica Trapani, arriva finalmente “Aroundly”: un’app assolutamente hi-tech che dopo aver conquistato con il suo stile innovativo le città di Matera e Cagliari, nel mese di maggio è sbarcata anche in Sicilia e sta già spopolando tra i turisti di ogni età di Catania ed Erice.

Sviluppata e brevettata da “iInformatica Srls” e accessibile in maniera del tutto gratuita su Google Play e App Store, grazie a poche e semplici domande poste al suo avvio e servendosi della localizzazione del suo fruitore, lo porta a spasso per la città costruendo un itinerario pensato e curato appositamente con l’intenzione di creare la migliore esperienza possibile.

Ma c’è di più. L’app offre tre possibili soluzioni di utilizzo: la prima è quella di intraprendere un viaggio personalizzabile e guidato dalle schede che descrivono nel dettaglio i luoghi circostanti e il percorso per raggiungerli; la seconda invece concede la possibilità di partecipare ad un “trip” dal vivo con gli altri utenti e infine dà l’opportunità di scoprire semplicemente i servizi disponibili lungo il tragitto.
Consigli su mete da visitare, ristoranti a pochi passi dalla posizione dell’utente, hotel per la notte o eventi a cui partecipare ritagliati esclusivamente sull’identità, i gusti e gli interessi del visitatore grazie a pochi click sullo smartphone o sul tablet. E in più possiede anche un proprio aspetto social: il visitatore ha infatti la possibilità di vedere sulla mappa di Aroundly, tutti coloro che ne stanno facendo uso e di condividere con loro pareri, informazioni e messaggi.

L’intenzione del team che ha progettato Aroundly è quello di espandersi in tutti i centri del meridione per ridare fiato al settore turistico del Sud Italia, che seppur possieda enormi potenzialità, attualmente attraversa una fase di profonda stagnazione.
Il team responsabile dell’app ha già deciso di espandere la copertura di Aroundly anche sul resto delle città delle regioni di Sicilia, Basilicata, Campania, Puglia e Sardegna; la squadra a capo dell’app per raggiungere il suo obiettivo, oltre ad aver stabilito una propria sede a Trapani, ha voluto inoltre coinvolgere un gruppo di ragazzi nati e vissuti nella città: Tommaso La Sala, Davide Iannino, Salvatore Chiara, Andrea Bruno e Vincenzo Ribaudo hanno lavorato al suo sviluppo, aiutati nell’opera dallo straordinario apporto dello storico locale Bartolo Avellone.

Quest’app, assolutamente rivoluzionaria, non si pone solo come strumento del turista italiano, ma è aperta a diventare un punto di riferimento anche per il pubblico internazionale: è già infatti disponibile nelle due differenti traduzioni in Inglese e Spagnolo.

Da sabato 27 sarà finalmente disponibile sulla città, quindi non vi resta che scaricarla e iniziare il vostro viaggio interattivo: magari passeggiando lungo la Fontana di Saturno, visitando poi il vicino Museo D'Arte Contemporanea “La Salerniana”, mangiando poi un boccone sul lungo mare in uno dei ristoranti proposti, per poi partire alla volta della splendida Torre di Ligny.
Il tutto grazie ad un’app che non vi lascerà mai soli e insoddisfatti e che con pochi semplici click vi farà scoprire ogni segreto della città.
 


Ti potrebbe interessare anche: