Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
31/05/2019 15:46:00

Alessio Piazza: "Fiero di dirigere eventi culturali a Marsala. Ma chiedo budget sicuro"

 Un caloroso consenso nella città di Marsala ha accolto la pubblicazione, ad opera della stampa locale, della notizia del conferimento del mio incarico di “Esperto del Sindaco in materia di attività, programmazione e promozione di eventi culturali in genere” (Determina Sindacale N. 17 del 21 Marzo 2019), ancor prima che la nomina fosse ufficializzata con una conferenza stampa.

I riscontri dei cittadini e degli operatori del settore artistico e culturale, sono stati molto positivi. Le aspettative sono alte, ed io non intendo deludere chi mi ha concesso tale fiducia: il Sindaco Dott. Alberto Di Girolamo, l’Assessore prof.ssa Clara Ruggieri, la giunta, ma soprattutto la cittadinanza, pubblico che da anni segue ed apprezza il mio lavoro. Purtroppo, soltanto adesso, verifico che le risorse economiche di codesta Amministrazione, per le attività artistiche e culturali, sono esigue, rendendo impossibile lo svolgimento delle funzioni a me attribuite.

Attendo, nell’approvazione del bilancio, come condizione necessaria e imprescindibile per operare al meglio delle mie possibilità, un importo che mi dia la certezza di realizzare importanti progetti artistici, all’altezza di una città che merita un’offerta culturale di alto livello. Una comunità che auspica a rifiorire artisticamente e non a ristagnare in potenzialità non esecutive, merita questa ulteriore opportunità. Il Maestro Salomone Ovadia, per due stagioni, ha avuto la disponibilità economica per lavorare liberamente, portando in città ottimi spettacoli. Io, per ottenere buoni risultati, dovrei disporre della stessa cifra. La sicurezza di un budget per l’organizzazione e la realizzazione di una stagione teatrale, estiva ed invernale, per il corretto espletamento del mandato, è più importante del mio compenso concordato per suddetto incarico. Non voglio che la mia professionalità venga compromessa da incongruenze economiche e tecniche, negando così il raggiungimento dei predetti obiettivi. In tal caso sarò pronto a rinunciare alla mia nomina. Diversamente, al momento, rimane sospesa, in attesa di diventare esecutiva ed operativa, fino a quando i presupposti economici disponibili per le attività artistiche e culturali non siano adeguati agli ambiziosi progetti di cui sono promotore.

Alessio Piazza