Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
03/06/2019 11:40:00

"Salvate Monte Erice"

 Incredibile ma vero: Salvate Monte Erice.

Alla Signora Daniela Toscano, Sindaca di Erice.

Questo è un problema, il problema grave ed urgente, i cui termini debbono essere identificati in profondità e le cui soluzioni dovranno essere studiate con Amore, in buona fede, senza indulgere a superficialismi demagogici o ad improvvisazioni deleterie.

Ora, mi sembra, che conservare Monte Erice, significhi principalmente recuperarne e tutelarne l' ambiente, significhi - mi si consenta di insistere su questo punto per noi Muntisi essenziale - assicurare la possibilità di sopravvivenza, sia pure in un settore così difficile come quello terziario, alla comunità che a Monte Erice vive per tutto l' arco dell' anno.
D' altra parte, una valida offerta turistica di un Centro, affinchè sia culturalmente ed autenticamente valida, deve essere motivata e sorretta da una comunità sociale.
In caso diverso si avrebbero ambienti surrettiziamente inautentici, villaggi fantasma, privi di vita propria, meschinamente stagionali.
Non può Monte Erice, essere ridotto a centro residenziale stagionale e non può quindi sussistere senza una comunità che vi continui a risiedere permanentemente , alla quale deve essere affidato un ruolo che ne giustifichi la presenza e la funzione in chiave moderna.

Salvate Monte Erice, la Cultura, il Turismo Internazionale ed i Muntisi, ve ne saranno grati.

Francesco Maria Saluto