Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/07/2019 07:20:00

"Gli infermieri di Cardiologia a Trapani non sono degli incompetenti"

Gentile redazione,

Come Associazione "Avvocatura Degli Infermieri " che ex statuto ha tra le sue principali finalità la tutela dell'immagine professionale degli Infermieri , vi scriviamo in merito ad un articolo apparso sulla vostra testata in data 07 c.m. dal titolo "La mia incredibile odissea tra gli ospedali della provincia di Trapani per una caduta"

Non intendiamo entrare nel merito delle problematiche espresse dalla Signora alla quale va tutto il nostro rispetto consapevoli delle condizioni disastrose in cui versa il Sistema Sanitario a causa dei tagli indiscriminati operati da disattenta politica nell'ultimo ventennio e forse più.

Tuttavia non possiamo accettare che la Signora dia degli incompetenti agli infermieri del reparto di cui parla.

Non è accettabile una generalizzazione perchè la maggior parte degli Infermieri sono professionisti che operano con professionalità ed abnegazione nonostante la carenza ormai cronica di personale.

Peraltro, risulta alla scrivente che il personale Infermieristico che opera presso l' UTIC è lo stesso che opera nel reparto di Cardiologia alternandosi nella turnistica per la copertura dei due reparti citati.

Dunque, non si capisce come la signora possa definire gli Infermieri competenti nel primo caso per poi definire gli stessi infermieri incompetenti.

Pur esprimendo tutto il nostro rispetto per le problematiche della signora, riteniamo ingiusto generalizzare dando degli incompetenti ad una categoria di professionisti, che rappresentano la colonna portante del SSN e che nonostante le gravissime carenze di personale si impegnano strenuamente per la cura dei pazienti.

In definitiva, riteniamo che la generalizzazione non vada mai bene perchè finisce sempre per denigrare tutto il sistema e soprattutto offende chi fa il proprio dovere, che senza dubbio rappresenta la stragrande maggioranza del personale sanitario.
Cordialità
Segreteria AADI Sicilia