Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
08/08/2019 13:14:00

Il Liceo Classico di Marsala prepara i medici del futuro

 Una nuova offerta di qualità per gli studenti della provincia di Trapani. Il Liceo Classico “Giovanni XXIII” è stato inserito dal Miur nella lista dei 56 licei ad indirizzo “biomedico” di tutta Italia.

Per la provincia di Trapani sono due gli istituti selezionati. Oltre al “Giovanni XXIII” di Marsala, infatti, avrà un indirizzo “biomedico” anche il Liceo Classico “Giovanni Pantaleo” di Castelvetrano.


I particolari del nuovo indirizzo scolastico sono stati presentati presso l’Ordine dei Medici di Trapani, con il quale i due istituti hanno firmato una convenzione. I medici della provincia, infatti, si impegnano a tenere incontri e corsi di formazione per gli alunni, e a coinvolgerli in alcune attività mediche ed ospedaliere.


“A Marsala da anni, ormai, il Liceo Classico conferma la sua vocazione alla modernità, con diversi indirizzi molto apprezzati da alunni e famiglie - commenta la dirigente Antonella Coppola -. Avevamo già un indirizzo biomedico, adesso però arriva una vera e propria “curvatura biomedica”.


Cosa significa? “Gli alunni del triennio che scelgono questo indirizzo - spiega Coppola - seguiranno un corso specifico di studi per prepararli alle professioni mediche”.


“Ci tenevamo molto a questo progetto - aggiunge Rino Ferrari, presidente dell’Ordine dei Medici - e siamo rimasti sorpresi noi per primi quando il Ministero ci ha comunicato che ben due scuole in provincia di Trapani, sulla base di titoli e meriti, erano stati ammessi per questo importante indirizzo. A noi medici affascina l’idea di poter lavorare per i nostri giovani. Daremo il massimo, nel rispetto della privacy di pazienti e alunni, e delle norme di sicurezza”.


Non è la prima volta che il Liceo Classico di Marsala lavora in stretta sinergia con le realtà medico - ospedaliere della provincia. “Già in passato abbiamo fatto un corso di alternanza scuola lavoro in ospedale a Marsala - racconta la docente Valeria Trapani - che ha coinvolto sette reparti. Grazie alla grande collaborazione dei medici i nostri studenti hanno visto da vicino il funzionamento delle principali macchine diagnostiche, l’organizzazione ospedaliera, il rapporto medico - paziente”.


“Adesso - aggiunge Antonella Coppola - il nostro corso cambia completamente: da semplice orientamento informativo, diventa un vero e proprio corso formativo, con una didattica innovativa, e i giovani avranno contatto diretto con la professione medica, per scegliere con consapevolezza il loro futuro”.


Il programma, che inizia al terzo anno, prevede ore dedicate allo studio del corpo umano, attività laboratoriali presso strutture sanitarie individuate dall’Ordine dei medici, continui test di valutazione e momenti di confronto con gli esperti.

Secondo i dati ufficiali il 78% degli studenti che hanno seguito il percorso di potenziamento di biologia con curvatura biomedica hanno superato il test di ingresso a Medicina.