07/10/2019 00:45:00

Marsala, Don Fiorino: "Stanco di vedere dilettanti e incompetenti in politica"

Al termine della  festa di San Francesco d'Assisi, Patrono d'Italia, vi scrivo cari concittadini marsalesi che state pensando/organizzando di candidarvi a sindaco e/o consigliere comunale della nostra bella e amata Marsala.

Lo faccio ora perché la prossima domenica 13 ottobre prenderà avvio nella nostra città il 3° anno della Scuola di formazione all'impegno sociale e politico sul tema generale: "La Città che vogliamo: cittadini e potere". Con la presente desidero caldamente invitarvi a partecipare alla predetta iniziativa formativa. Da qualche anno, purtroppo, diversi soggetti arrivano a ruoli di responsabilità politica e di gestione della cosa pubblica senza una preparazione adeguata. Si arriva ad amministrare una città o a sedere in una istituzione pubblica di rappresentanza senza un forte percorso formativo tecnico-giuridico. I partiti/movimenti non riescono più a preparare una classe dirigente competente e che possegga i requisiti necessari per rappresentare i veri e vari bisogni di una comunità cittadina. Come cittadino e come credente, quanto detto prima, mi preoccupa e non fa ben sperare per lo sviluppo e coesione del nostro territorio. Chi non trova il tempo per formarsi alla politica e allo studio/confronto non dovrebbe candidarsi. Sono amareggiato e stanco di vedere "dilettanti allo sbaraglio" o individui che non sanno ascoltare seriamente i propri concittadini e neanche gli Enti che operano nei territori per la solidarietà fattiva e per fare proposte sociali significative.

L'impegno politico istituzionale non può essere una attività per sistemarsi e/o per trovare un lavoro/stipendio. L'attività politica seria e competente è in contrasto con chi pensa di non aver bisogno di formazione e di essere autosufficiente. Rinnovo allora il mio invito a prendere parte al percorso formativo e di scambio che stiamo per iniziare. Potrebbe essere anzi uno "spazio alla progettazione creativa e condivisa" di Marsala. Personalmente voterò per quelle persone che credono nella formazione permanente e s'impegnano attivamente e costantemente nel promuovere la vita dei più bisognosi, che custodiscono l'ambiente, che davvero sono aperti al confronto e alla verifica puntuale.
Cari prossimi candidati, vi aspettiamo! Formarsi all'impegno politico è un dovere e una responsabilità da non sottovalutare mai.

Cordiali saluti ed a presto.

Don Francesco Fiorino