Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
09/11/2019 09:43:00

Marsala: Libera ricorda Vito Pipitone, il sindacalista ucciso dalla mafia

Libera ricorda Vito Pipitone, i sindacalista marsalese ucciso dalla mafia l'8 novembre del 1947.

Venerdì presso il Centro Sociale di Sappusi è stato proiettato il film "Due euro l'ora" del regista Andrea D'Ambrosio, un film ispirato a una storia vera che racconta un caso di sfruttamento lavorativo in un industria tessile situata in un sotterraneo di una palazzina della periferia di Napoli.

Subito dopo si è svolto anche  un dibattito sullo stato lavorativo del settore agricolo e sui reati ambientali. 

Domenica, invece, alle 11, in via Bue Morte, si terrà la commemorazione nel luogo in cui venne ucciso Vito Pipitone, ponendo fine alla sua battaglia per i diritti e la dignità dei contadini siciliani.