20/12/2019 18:10:00

I fondi tagliati a Birgi. I consiglieri di Marsala e sindacati contro la Regione

Tutti contro la Regione per il taglio dei 4,6 milioni di euro previsti per l'aeroporto di Trapani Birgi. I consiglieri comunali di Marsala hanno approvato un ordine del giorno, all'unanimità dei presenti, scrivendo al presidente della Regione, Nello Musumeci. Non ci stanno neanche i sindacati, Cgil, Cisl e Uil, che spingono i parlamentari trapanesi a fare qualcosa per evitare quello che potrebbe essere un grande danno per lo scalo. 

I CONSIGLIERI DI MARSALA "NON TAGLIATE LE ALI ALL'AEROPORTO"

L'ordine del giorno è stato approvato dai consiglieri  Vincenzo Sturiano (presidente), Oreste Alagna, Nicoletta Ferrantelli, Calogero Ferreri, Alfonso Marrone, Guglielmo Ivan Gerardi, Giovanni Sinacori, Mario Rodriquez, Letizia Arcara, Rosanna Genna, Francesca Angileri, Walter Alagna, Daniele Nuccio, Eleonora Milazzo, Arturo Galfano, Michele Gandolfo, Luana Alagna, Linda Licari. Ecco la lettera.

Apprendiamo con profonda preoccupazione la notizia secondo cui al capitolo 474102 del Bilancio Regionale destinato agli “interventi finanziari a favore dell’aeroporto Trapani-Birgi” sono stati tagliati 4 milioni e 600 mila euro per coprire parte del monte di debito contestato alla Regione Sicilia dalla Corte dei Conti relativamente al Rendiconto generale della Regione Sicilia per l’esercizio finanziario 2018.


Questo Consiglio Comunale ricorda con forza e determinazione che l’aeroporto rappresenta per il nostro territorio un asse strategico per lo sviluppo economico, turistico e culturale, il cui depotenziamento costituirebbe una grave mortificazione di questa parte di territorio e del dinamismo produttivo della Sicilia occidentale con una ricaduta negativa anche in termini occupazionali.
Si invita dunque il Presidente della Regione Sicilia ad adoperarsi affinché venga scongiurato il rischio che all’aerostazione “Trapani-Birgi” vengano tagliate le ali.

SINDACATI CONTRO LA REGIONE 
“Siamo pronti a lottare per salvare l’aeroporto di Trapani Birgi da una scelta che penalizza l’intero territorio trapanese e i lavoratori. Ci aspettiamo che i deputati regionali del territorio intervengano per difendere e far valere le ragioni di una provincia già pesantemente oppressa dalla crisi e dalla mancanza di interventi mirati a favorire lo sviluppo”.

Così i segretari generali della Cgil Filippo Cutrona, della Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana e della Uil Eugenio Tumbarello sul taglio di 4,6 milioni di euro previsto dalla Regione nei confronti dell’Airgest.

“Attiveremo ogni azione possibile - dicono Cutrona, La Piana e Tumbarello - per salvaguardare il Vincenzo Florio, importante volano per garantire al territorio trapanese lo sviluppo economico. I parlamentari del trapanese devono difendere lo scalo da un attacco che rischia di avere gravi ripercussioni mentre si lavora a un piano industriali per il rilancio dell’aeroporto”.

I segretari generali della Cgil, della Cisl e della Uil hanno annunciato che chiederanno un incontro al presidente della Regione Nello Musumeci che, affermano i sindacalisti, “in questi anni ha profuso garanzie per il rilancio dell’aeroporto di Trapani Birgi”.