12/08/2020 06:00:00

Coronavirus, Sicilia prima Regione d'Italia per numero di contagi (+89). La Russia ha il vaccino 

La Sicilia con 89 nuovi positivi al Coronavirus registrati ieri è la Regione con il più alto numero di contagi. Del totale dei positivi, 64 sono i migranti negli hotspot ad iniziare da quello di Pozzallo. 

Arriva l'esercito - E lunedì arriveranno 90 militari dell'esercito a controllare l'hotspot di Pozzallo dove in una parte del padiglione ci sono 73 migranti in quarantena perché risultati positivi al tampone. Cresce la preoccupazione delle autorità cittadine e sanitarie per le fughe dei migranti dal centro. Ieri tra i 15 che hanno lasciato la struttura ci sono due positivi di cui una donna in stato di gravidanza.

I dati in Sicilia  - Su 2860 tamponi si sono registrati,come detto, 89 nuovi contagiati e di questi 71 sono migranti come comunica il ministero della Salute citando la segnalazione della Regione Sicilia. A Ragusa sono 72 i nuovi positivi, 7 a Siracusa, 5 a Palermo dove si sono registrati due positivi al centro smistamento delle Poste, altri 5 a Catania. Nessun nuovo contagio nelle altre province. Ecco i numeri in dettaglio: Ricoverati con sintomi 44 (-1), terapia intensiva 6 (0), totale ospedalizzati 50 (-1). Isolamento domiciliare 488 (+89), totale attuali positivi 538 (+88), dimessi guariti 2.752 (+1). Deceduti 284 (0). Totale casi 3.574 (+89). Tamponi 299.393 (+2.860).

Il nuovo caso a Capaci - Nuovo caso di coronavirus a Capaci, in provincia di Palermo. Si tratta di una donna di circa 40 anni, che si trova attualmente in isolamento domiciliare insieme ai propri familiari.L'ipotesi è che la donna sia stata contagiata da una familiare milanese arrivata nei giorni scorsi in Sicilia per trascorrere le vacanze. "Il nuovo caso, scoppiato nel nostro paese a pochi giorni dal Ferragosto - sottolinea il primo cittadino -, ci ricorda che il virus è ancora tra noi, che è sempre subdolo e insidioso, che bisogna rispettare le poche elementari regole che ormai abbiamo imparato a memoria come un rosario: obbligo delle mascherine, soprattutto nei locali chiusi e quando si è a stretto contatto fisico con le persone, distanziamento interpersonale, lavaggio frequente delle mani".

Tre positivi ad Aci Castello - "Purtroppo l'Asp di Catania informa che ad Aci Castello vi sono tre cittadini positivi al Covid-19. Nessuno risulta grave: non sono ricoverati e sono in isolamento domiciliare". 

Altri due casi ad Agrigento, un emigrato arrivato dal Belgio è grave -  Due casi di Coronavirus sono stati registrati fra Agrigento e Santa Elisabetta. Nella città dei Templi ha dato esito positivo il tampone effettuato da un giovane che è rientrato da una vacanza a Malta. Il ragazzo è asintomatico. E' stato invece ricoverato nel reparto malattie infettive dell'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta l'emigrato, residente in Belgio, che è rientrato a Santa Elisabetta (Ag) per le vacanze estive. "Ha una sintomatologia seria. E di rientro da una vacanza a Malta un'intera comitiva di ragazzi di Canicattini Bagni è risultata positiva. Sono undici i giovani colpiti dal Covid-19 tornati da una vacanza Malta così come anticipato ieri da Tp24.

Un caso di coronavirus nel Centro di smistamento delle Poste in via Ugo La Malfa a Palermo. E' stato scoperto ieri, si tratta di una addetta alla lavorazione delle raccomandate. Il direttore ha quindi rimandato a casa tutti i dipendenti e segnalato 50 nominativi all'Asp di Palermo per fare subito il tampone e altri controlli: sono addetti allo stesso reparto che potrebbero essere entrati in contatto con la dipendente, che ha accusato febbre e malori ma non è ricoverata.

I dati nel trapanese - E sono sempre sei in totale i casi attualmente positivi e asintomatici in provincia di Trapani. Due sono ad Alcamo, due a Marsala, uno a Mazara e uno a Partanna. L'asp comunica di aver effettuato in totale 20.597 tamponi dall'inizio dell'epidemia. Mentre i test sierologici su personale sanitario sono 9.626. Sono 126 le persone guarite dal Covid-19, 5 i decessi, e 6 sono quelli attualmente positivi, di cui uno, è il caso della donna di Alcamo ricoverata all'ospedale Cervello di Palermo. E c'è un nuovo richiamo ai cittadini di Marsala del sindaco Alberto Di Girolamo (potete leggere qui), che li invita a rispetta le norme anticovid, oltre a ricordare la nuova ordinanza regionale che impone maggiori controlli nei locali e multe più severe per chi non si attiene alle disposizioni in vigore. 

Salgono i contagi per coronavirus in Italia: sono 412 i nuovi casi registrati in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, mentre ieri erano stati 259. Complessivamente sono 251.237 le persone che hanno contratto il virus. In lieve aumento il numero delle vittime: 6 in più che portano il totale a 35.215, mentre lunedì l'incremento era di 4. Solo 2 le regioni senza nuovi casi - Valle d'Aosta e Molise - mentre i maggiori incrementi si registrano in Sicilia(+89), Lombardia (+68) e Veneto (+65).

Tampone obbligatorio per rientri da Grecia-Spagna - In Emilia-Romagna, da domani, ci sarà l'obbligo di fare il tampone per chi rientra dalle vacanze da Spagna, Grecia e Malta, ci si dovrà, infatti, segnalare immediatamente ai Dipartimenti di Sanità Pubblica delle rispettive Ausl di residenza. Il tampone andrà fatto entro le 24 ore dal rientro. Se l'esito sarà negativo, non scatteranno provvedimenti di quarantena. Lo prevede un'ordinanza che verrà firmata domani dal presidente della Giunta regionale, Stefano Bonaccini.

Piano Ministero contro l'aumento dei casi in autunno - Quattro scenari e una check list per affrontare l'eventuale aumento di casi in autunno in sicurezza. Il ministero della Salute e l'Iss hanno messo a punto un piano, pubblicato sul sito della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, diffuso con una circolare alle Regioni, agli altri ministeri e a diverse istituzioni, per "supportare la verifica, e se necessario il rafforzamento, dello stato di preparazione dei sistemi sanitari nelle Regioni/PPAA.Il piano ruota attorno all'organizzazione delle strutture sanitarie, ai posti letto, agli accessi in ospedale fino alla medicina del territorio.

Putin, abbiamo registrato il vaccino - Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che Mosca ha registrato il primo vaccino contro il Covid-19, sviluppato dall'istituto Gamaleya. "Stamattina per la prima volta al mondo un vaccino contro la nuova infezione da coronavirus è stato registrato", ha affermato Putin. La fase 3 dei test clinici è iniziata la settimana scorsa.

Sputnik-1 - Putin ha dichiarato che anche a una delle sue figlie è stato somministrato il vaccino sperimentale russo contro il Covid-19 e sta bene. Lo riporta la Tass. Secondo il presidente russo, sua figlia, dopo la prima dose ha avuto la febbre a 38, che il giorno dopo è scesa poco sopra i 37 gradi. "Poi, dopo la seconda dose, ha avuto di nuovo una leggera febbre, e dopo tutto tutto era a posto, si sente bene e ha un alto numero di anticorpi". Il vaccino russo per il coronavirus, registrato oggi in Russia, è stato chiamato "Sputnik V" per analogia con il lancio del primo satellite artificiale terrestre nel 1957. Lo riporta il sito ufficiale del vaccino. "Lo Sputnik-1 ha intensificato la ricerca spaziale in tutto il mondo. Il nuovo vaccino russo contro il COVID-19 ha creato un 'momento Sputnik' per la comunità mondiale. Dunque il vaccino è stato chiamato Sputnik V", spiega il sito. Che si può consultare in russo, inglese, cinese, arabo, spagnolo, portoghese e francese.

 

 


 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1600962370-iniziamo-a-sistemare-set.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1599840395-amministrative-2020-consigliere.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1599668229-ct-23.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600461340-amministrative-2020-consigliere.jpg