29/04/2021 06:00:00

"Le scuole della provincia di Trapani protagoniste dell'innovazione digitale. E' questa la vera resilienza"

 La scuola e il digitale. L'innovazione e la didattica. Temi mai quanto adesso di primaria importanza per il futuro delle scuole italiane, e di quelle della provincia di Trapani.

E oggi le scuole della provincia si sfidano nel Premio Scuola Digitale. Un evento, in diretta streaming a partire dalle 9, organizzato dal Liceo “Pascasino” di Marsala. Anna Maria Angileri, dirigente scolastica del “Pascasino”, è un momento storico particolare per le scuole in cui, mai come adesso, l'innovazione didattica è di primaria importanza. Cos'è il Premio Scuola Digitale?

In questo momento storico senza il digitale non ci sarebbe stata la scuola. La didattica a distanza è stato l'unico momento attraverso il quale siamo riusciti ad arrivare nelle case degli studenti preservando la salute di tutti. In questo anno di pandemia le scuole hanno lavorato tantissimo, anche sugli output e sui prodotti digitali, tirando fuori dei lavori di altissima qualità in cui gli studenti sono i protagonisti. Alla luce di questo il Ministero dell'Istruzione ha aperto a tutti questi video che i ragazzi hanno realizzato in questo anno particolare per far sì che potessero partecipare al concorso, il Premio Scuola Digitale, che è arrivato alla terza edizione, e che è gestito dalla nostra scuola per la fase provinciale.


C'è stata una buona risposta da parte delle scuole della provincia di Trapani?

Sì, molto buona. 35 scuole hanno risposto inviando la candidatura, è un dato molto lusinghiero perchè è il migliore di tutta la Sicilia. Questo dimostra quanto sia vivace su questi temi il confronto all'interno della nostra provincia e quanto sia qualitativamente alto il prodotto. Perchè la giuria, costituita da membri esterni alla scuola ed esperti del settore, presieduta dalla dottoressa Marilisa Figuccia dell'Usp Trapani, ha avuto un lungo lavoro da svolgere. Ha visionato tutti i progetti per farne accedere alla finale 12 , sei per il Primo Ciclo, sei per il Secondo Ciclo.

 

 


Come funziona la finale? Sarà tutto a distanza, immaginiamo.

Sì. Oggi i ragazzi, a partire dalle 9 in diretta streaming, saranno su un palco virtuale, a spiegare con un pitch il loro prodotto, come lo hanno realizzato e che cosa hanno voluto mettere in evidenza attraverso questo progetto. Questo metterà alla prova la loro capacità di parlare in pubblico e di riuscire ad essere sintetici. Il Premio Scuola Digitale riesce a cogliere tante abilità, tante skills e competenze degli studenti: dalla capacità di creare prodotti digitali, a quella di sapersi esprimere in pubblico in maniera disinvolta e pregnante. I vincitori avranno mille euro, per il Primo e Secondo Ciclo, e accederanno alla fase regionale.

Resilienza è una delle parole più usate in queste settimane. Ma questa è davvero una storia di resilienza. Già le storie di innovazione legate alla scuola sono storie importanti, ma quando vengono da questa provincia davvero vuol dire che siamo più vivi di quello che si pensa.

Esatto. Sono il vero esempio di resilienza. Questo dimostra che la nostra provincia è un grande vulcano di idee. Idee che vanno messe a disposizione della società per far sì che il nostro territorio cresca e cominci a decollare dopo la pandemia. Ce lo auguriamo tutti.