×
 
 
27/01/2022 09:10:00

Transizione ecologica, ok dal Ministero al progetto della scuola Strasatti Nuovo di Marsala

C'è anche il V Circolo Strasatti Nuovo di Marsala tra le scuole siciliane finanziate dal Ministero dell'Istruzione nell'ambito di progetti sulla transizione ecologica. 

La scuola marsalese, unica in provincia, è tra le 11 scuole siciliane in graduatoria, e ottiene un finanziamento di quasi 20 mila euro. 

"Fondi importanti per attuare in modo concreto Piano RiGenerazione Scuola che ho fortemente voluto e che rappresenta un vero e proprio modello da seguire a livello europeo. L’Italia, infatti, è il primo Paese a dotarsi di un piano strutturale per la sostenibilità nelle scuole attraverso i suoi 4 pilastri: rigenerazione dei saperi, rigenerazione dei comportamenti, rigenerazione delle infrastrutture e rigenerazione delle opportunità”, annuncia la Sottosegretaria all’Istruzione, la messinese Barbara Floridia.

 Il progetto, realizzato dal 5° Circolo Didattico "Strasatti Nuovo" in rete con altre tre scuole della città (2° Circolo Didattico "Cavour", Scuola Media "Giuseppe Mazzini" e Liceo Statale "Pascasino" di Marsala) prevede di realizzare un percorso di divulgazione e conoscenza della sostenibilità ambientale tramite l'organizzazione di incontri, convegni, passeggiate percettive, uscite didattiche nel territorio, unitamente ad azioni laboratoriali che prevedano la bonifica di zone paesaggistiche, la realizzazione di orti scolastici, l'educazione alimentare e a sani stili di vita.

L’educazione alla sostenibilità, come prevede il documento sulla transizione ecologica della scuola, è anche "rigenerazione dei saperi e dei comportamenti, pertanto essa va intesa come educazione del pensiero; educazione alla comprensione profonda degli strumenti con cui risolvere i problemi ambientali” Tra gli obiettivi generali del progetto ci sono la promozione della cittadinanza attiva, l’evoluzione dei valori etici, anche in riferimento alla legalità e alla parità sociale, il recupero della socialità, l’abbandono della cultura dello scarto a vantaggio della cultura circolare, l’acquisizione della consapevolezza del legame fra solidarietà ed ecologia.
Il learning outdoor è uno degli elementi innovatori della proposta: apprendere contenuti scientifici anche complessi, in ambiente aperto, basandosi sull’osservazione diretta in natura.


Nell’ottica della scuola come educante, l’azione progettuale si avvarrà della collaborazione dell’Associazione Culturale "38° Parallelo" e della Delegazione Regionale Sicilia "Mare Vivo".