×
 
 
05/05/2022 06:00:00

  Da Marsala la rivoluzione STEAM che coinvolge le scuole di tutto il Sud Italia

C’è un progetto partito da Marsala che sta coinvolgendo centinaia di studenti di tutto il Sud Italia. Si chiama “Una rete per il Sud. Obiettivo STEAM”.

Il Ministero dell’Istruzione ne ha affidato l’organizzazione e il coordinamento ad una scuola marsalese, il Liceo “Pascasino”.
Un progetto che arriva da lontano, dopo mesi di programmazione e formazione, e che in questi giorni entra nel vivo. Ma il clou è atteso per ottobre, quando in città si realizzerà una manifestazione in grande stile.


Trenta scuole di tutto il Meridione coinvolte, più di 1200 studenti partecipanti. S
ono numeri importanti quelli del progetto coordinato dal liceo marsalese, non nuovo a questo tipo di iniziative. Qualche anno fa l’istituto guidato dalla dirigente Anna Maria Angileri, portò a Marsala “Futura”, una kermesse sull’innovazione digitale, anche questa finanziata dal Miur, nell’ambito del Piano scuola digitale. In città arrivarono studenti da ogni parte della Sicilia, e Marsala si trasformò in un laboratorio diffuso di robotica, innovazione, didattica digitale,

Adesso la sfida è più grande. Una Rete per il Sud, infatti, coinvolge le scuole di tutto il Mezzogiorno, dalla Puglia alla Calabria, dalla Campania alla Sicilia. Tutte a mettere in pratica metodi didattici nuovi, che stimolano la creatività degli studenti. Con un obiettivo non di poco conto. Proprio loro, i ragazzi, in questi giorni stanno studiando idee innovative per superare il gap di genere nelle professioni in ambito STEAM, che sta Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arte, Matematica. In questi settori, infatti, il ruolo della donna continua ad essere minoritario, soprattutto nelle posizioni apicali. L’idea del Ministero è quella di affrontare la questione dal basso, dalla scuola, dai giovanissimi. Come? Portando proprio loro a studiare delle soluzioni per ridurre il gap di genere in ambito scientifico. Il metodo è quello dell’hackathon. Gli studenti si dividono in team, e ciascun team, utilizzando risorse digitali, devono tirar fuori un’idea mettendo in moto la propria creatività. Una sfida, in sostanza, a chi realizza il miglior progetto, che sia sostenibile economicamente, efficace e che rispetti l’ambiente.

Un percorso, quello di Una rete per il Sud. Obiettivo Steam che porterà al grande evento di ottobre che si terrà in presenza proprio a Marsala. Le previsioni sono alte, si parla di 5 mila presenze per un evento che crea fermento nel mondo della scuola. Una sfida importante per il Liceo “Pascasino” che punta così a far partire da Marsala, ancora una volta, una rivoluzione digitale coinvolgendo proprio i ragazzi, i giovani, che in questi due anni hanno sofferto forse più di tutti gli effetti della pandemia.
Siamo andati a dare un’occhiata alla prima giornata di hackathon a Marsala, proprio al Liceo Pascasino. Ecco il servizio.

 

 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1662538580-t-cross-e-t-roc.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1661790043-apposta-per-te-omaggio.gif
<