×
 
 
10/08/2022 12:10:00

Atletica: Festeggiamenti per le 250 maratone di Michele D'Errico

 

Un traguardo prestigioso (250 tra maratone e ultra) con festeggiamento a sorpresa per Michele D’Errico, vice presidente e portacolori della Polisportiva Marsala Doc. Il traguardo è stato tagliato al termine della “Settebello Curinghese”, in Calabria, dove D’Errico ha corso, nell’arco di sette giorni, una gara da 50 chilometri, cinque maratone consecutive e per concludere una “6 ore” nella quale, con 60 km e 215 metri percorsi è stato secondo assoluto. Con gli altri due atleti sul podio più giovani di almeno vent’anni rispetto a lui. Nelle sette gare, D’Errico ha complessivamente corso per ben 310 km. E nell’ultima giornata, a sorpresa per il diretto interessato, su iniziativa del presidente della società sportiva che organizza la Settimana Curinghese, è stata organizzata una festa tutta per lui, con la presenza del sindaco della cittadina calabra. “Sabato 6 agosto – spiega D’Errico - dopo aver ultimato con la gara di 6 ore, il Settebello Curinghese, con mia grande sorpresa, l'Asd Atletica Curinga, ha organizzato una festa in mio onore, per premiare il raggiungimento della mia 250° Maratona ed Ultra. Parole di amicizia, solidarietà e gratitudine ricevute, durante la premiazione, dal Sindaco dott. Vincenzo Serrao e dal Consigliere Coni Calabria Antonio Caira, che hanno elogiato la mia passione per questo sport. Ringrazio il presidente Giambattista Malacari e il suo direttivo; Caterina Frijia, Teresa Pacileo, Giacomo Frijia Lisa Prinzi, Freedom Maria Concetta Nicola e tutti i collaboratori che hanno contribuito a rendere questa festa un momento indimenticabile”. Madre natura lo ha dotato di un fisico eccezionale. Ma ciò, in qualsiasi sport, e nell’atletica leggera in particolare, non è sufficiente, senza allenamenti svolti con costanza e grande forza di volontà, per ottenere risultati di alto livello. E la forza di volontà di Michele D’Errico, alfiere della Polisportiva Marsala Doc, è senz’altro fuori dal comune. Tale da fargli superare in tempi record anche infortuni e acciacchi fisici vari. Consentendogli, negli ultimi anni, di fare collezione di titoli nazionali nelle ultra-maratone. Più volte Campione italiano di categoria (prima nella SM60 e poi nella SM65) nella 100 chilometri, lo scorso 26 giugno, in Toscana, si è anche laureato Campione italiano Iuta nella 50 km in salita nella SM65 battendo un agguerrito lotto di concorrenti nella Pistoia-Abetone.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1662538580-t-cross-e-t-roc.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1661790043-apposta-per-te-omaggio.gif
<