01/07/2020 16:15:00

Castelvetrano, cani avvelenati nella notte

 Non stanno dormendo, sono morti. Sono stati avvelenati in via Virgilio Titone a Castelvetrano Stanotte. E’ quanto scrive l’Enpa Castelvetrano dalla sua pagina Facebook.

Nuvola era malata di leshmaniosi, ma ad ucciderla è stato il veleno. Stamattina, in via Virgilio Titone, è stata trovata morta insieme al suo amico, entrambi cani di quartiere sterilizzati, cani mansueti, microchippati ed accuditi da diverse persone che se ne sono sempre presi cura.

Valentina, una delle residenti, dice che non è la prima volta che succede, “È già successo che abbiano avvelenato gatti randagi, sempre quando io e i miei vicini andiamo in villeggiatura. Qualcuno si lamentava dei cani cha abbaiavano di tanto in tanto”.

 

Tanto dolore e tanta rabbia. Non c’è altro da aggiungere – scrive invece l’associazione Enpa Castelvetrano dalla sua pagina Facebook - Alla luce di queste atrocità, preghiamo chiunque si prenda cura dei cani di quartiere di controllare bene le zone in cui sono soliti stazionare, per controllare che non ci siano altre esche e cercare di evitare altre morti innocenti”.

 

Avvelenare dei cani perché: 'danno fastidio', abbaiano? Perché? – ha invece commentato sui social l’assessore Irene Barresi - Vorrei capire l'incomprensibile! Queste sono azioni miserabili e meschine che la parte sana della nostra comunità condanna con fermezza. I cani vanno amati e rispettati, hanno sempre dimostrato amore verso gli uomini, purtroppo non può dirsi il contrario!

L’Asp ed il comune sono intervenuti per la rimozione delle carcasse, che saranno inviate all’Istituto Zooprofilattico di  Palermo per confermare l’avvelenamento ed avere informazioni sul tipo di veleno utilizzato. 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438660-audi-incentivi-ecobonus.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596442250-climatizzatore-ago-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif