Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
13/01/2018 12:45:00

Elezioni regionali 2017, anche Ruggirello fa ricorso

 Avanti un altro. Anche Paolo Ruggirello, deputato regionale non rieletto con il Pd, fa ricorso contro il risultato delle elezioni regionali dello scorso Novembre. La richiesta mira a fare annullare l'elezioni di quattro deputati su cinque eletti nel collegio delle provincia di Trapani: Lo Curto, Pellegrino, Palmeri, Tancredi. Rimarrebbe solo Baldo Gucciardi. Se Ruggirello vince il ricorso, e fa annullare le liste dell'Udc e dei Cinque Stelle per un vizio di documentazione, diventerebbero deputati Giacomo Tranchida e lui, per il Pd, Giacomo Scala per Sicilia Futura.

Il ricorso di Ruggirello si affianca a quello presentato da Giacomo Tranchia.  Entrambi i ricorsi sono in calendario nell’udienza del Tar del prossimo 23 febbraio. Il 22 marzo, invece, i giudici amministrativi esamineranno quello dell’ex sindaco di Alcamo Giacomo Scala. Secondo i legali erano inammissibili, perché in violazione o errata applicazione delle procedure previste dalla “Legge Severino, le dichiarazioni di accettazione delle candidature delle liste “Movimento 5 Stelle”, “Libertas Udc”, “Forza Italia”. Tutti candidati, tranne quelli del Pd e di “Sicilia Futura”, non hanno presentato la dichiarazione così come disposto dalla “Legge Severino” bensì una attestazione fatta sulla base di modelli non aggiornati.

Vedremo come va a finire. 


Ti potrebbe interessare anche: