26/04/2019 10:49:00

Erice, Mannina chiede l'istituzione di un garante per i disabili

Un garante per i diritti delle persone disabili: lo chiede all'Amministrazione Comunale di Erice la consigliera Simona Mannina. "E' un organo fondamentale - spiega Mannina - a tutela di tutti quei soggetti che si trovano in una situazione di grande difficoltà .Il garante, infatti, è l’organo deputato a tutelare i diritti delle persone diversamente abili e delle loro famiglie, con l’obiettivo di consolidare il rapporto diretto fra i cittadini e l’Amministrazione. L’ istituzione di questa figura è necessaria inoltre per garantire l’integrazione di tali soggetti, verificando nonché assicurando che i sevizi offerti dall’ente locale siano attivi e funzionali". 

Il garante infatti, ha il compito di segnalare eventuali carenze, informare i cittadini dei loro diritti, illustrare e proporre attività volte a sviluppare la conoscenza delle norme sulla disabilità, interagendo con l’Amministrazione, le associazioni del terzo settore e i soggetti direttamente interessati.

"Ricordo che esiste già una normativa regionale che disciplina l’argomento e che prevede la presenza di un garante a livello centrale - continua Mannina - e lascia la discrezionalità ad ogni singolo comune, nello specifico al sindaco, di nominarne uno a livello locale. Io spero che la sindaca Toscano prenda a cuore tale iniziativa e gli dia esecuzione a tutela dei soggetti diversamente abili, che a causa della presenza di barriere architettoniche si trovano spesso nella impossibilità di fruire dei servizi e dei beni comunali". 

Questo un passaggio della mozione di Mannina:

Si chiede all'Amministrazione comunale ericina, guidata dalla Sindaca, Daniela Toscano, ex assessore alle politiche sociali, di compiere un altro importante passo di civiltà che intende confermare l'apertura di una nuova stagione dei diritti di cittadinanza e di reale welfare locale, istituendo l'Ufficio del Garante dei diritti delle persone con disabilità e nominando, conseguentemente il Garante dei diritti delle persone con disabilità, persona autonoma e super partes, figura prevista dalla stessa Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità', ratificata dal Governo Italiano con la Legge 18/09, che ha la funzione di un vero e proprio Difensore Civico, che si adopera per affermare i princìpi fondamentali delle persone con disabilità e che per quest’ultime costituisce una fonte di informazione sui diritti fondamentali ad esse legati, e che ha, anche, il ruolo di mediatore istituzionale tra i disabili e l’Amministrazione, senza mai sostituirsi ad essa, vigilando sull’applicazione delle leggi e sollecitando interventi, oltre che segnalando disfunzioni, irregolarità, scorrettezze e prassi amministrative anomale, ma anche promuovendo iniziative a carattere informativo e culturale.