29/01/2020 14:57:00

Erice, il piazzale del Campo bianco intitolato a Giuseppe Montalto

 Il piazzale antistante il Campo bianco da oggi ha un nome importante. Questa mattina, infatti, è stato intitolato a Giuseppe Montalto, l’agente di polizia penitenziaria ucciso dalla mafia l’antivigilia di Natale del 1995.

Chicco Veneziano, segretario regionale della UilPa, ha mantenuto fede alla sua promessa, grazie anche alla disponibilità e alla sensibilità del Comune di Erice che ha dato il proprio nullaosta. Oggi la cerimonia, alla presenza, tra gli altri, di Liliana Riccobene, vedeva Montanto. Lei, incinta, la sera dell’agguato era in auto con il marito.


Prima della scopertura della targa, il convegno “Le strade dell’Antimafia” con il giornalista Rino Giacalone a fare da moderatore. Sono intervenuti Chicco Veneziano, la sindaca di Erice Daniela Toscano, il magistrato Calogero Piscitello, già direttore del Dap, Anna Internicola vicaria della provveditrice regionale dell’Amministrazione penitenziaria, il procuratore di Trapani Alfredo Morvillo, il giudice Emanuele Cersosimo, Gisella Mammo Zagarella referente di Libera.


Per l’occasione il ministro della giustizia, assente alla cerimonia per impegni istituzionali, ha inviato un messaggio.
“Giuseppe – ha detto Alfonso Bonafede – agli occhi dei boss, che ne ordinarono la morta, aveva una colpa insopportabile: fare con rettitudine e competenza il proprio dovere di servitore delle istituzioni e di difensore della legalità”.


“Ebbene – ha aggiunto – quella colpa, se così si può definire, oggi è per tutti noi motivo per rendere orgogliosamente omaggio alla sua memoria. Grazie a questa intitolazione anche le giovani generazioni conosceranno la storia di quest’uomo che ha compiuto il proprio dovere fino alle estreme conseguenze”.