08/03/2021 07:10:00

Un giardino e la Shoah. L'Ape del Balio di Erice

Ne abbiamo parlato altre volte del Giardino del Balio di Erice e della necessità del recupero e tutela del corredo floristico originario che in qualche modo l'Amministrazione ericina ha tentato di avviare.

In questi giorni pure un finanziamento europero é arrivato per affrontare l'argomento e nel frattempo sono cominciate le manutenzioni ordinarie di ogni anno ma questa volta é diverso. Si sono fatti sopralluoghi preventivi, ci si é documentati su studi di censimento botanico del 2010, si é tracciata una prima linea di comportamento non invasiva e minimale di recupero manutentivo sulla base del senso spirituale/simbolico e paesaggistico del sito e si é tempestivamente informata la Soprintendenza dei modesti inserimenti floristici per dare sicurezza e vitalità coloristica in alcune zone dove già erano presenti tracce di Viburni, Iris, e Gladioli africani.

Alcune di queste piante, Iris e Gladioli saranno implementati, su base fotografica storica, sul versante sud dove potranno godere del Sole. Il servizio é stato avviato da due settimane ma durante gli interventi di pilitura della Fontana di Erice l'occhio di chi opera si è attardato sul quel singolare bassorilievo con L'APE ed una data, 1933. Non siamo nuovi a certe singolari scoperte nel Giardino del Balio, come confermano gli ormai noti orientamenti di alcuni spazi del Belvedere ad Est dove sorge il Sole o la posizione della Fontana della Dea della Bellezza ad Ovest.

Si sa', la Bellezza é tale se è illuminata e qui Lei guarda al Sole nascente, all'albegio. Ma torniamo all'APE ed al suo rapporto con la femmininea fontana, quasi un fiore ottagono aperto all'impollinazione, perché l'otto è il numero della Donna quando per passare dal quadrato (UOMO) alla Cupola (di Dio) si utilizza questa geometria. L'associazione APE e Fiore però rimanda ad antichissimi simboli, quelli dei Rosa Croce. Una antichissima "famiglia" a cui sembra siano appertenuti famosi personaggi dalle straordinarie qualita. Ma allora che senso ha quella scritta datata 1933 e che rapporto può esistere con L'APE? Certo é che il mese di Aprile è il mese dove l'insetto solare e pronubo é più attivo, ma allora perché 1933 o Aprile 1933? Ecco che allora, forse, si svela l'arcano, un mistero sopito nel tempo che improvvisamente sirivela! Cosa successe nell'APRILE del 1933? La sorpresa é senzaionale perché nei primi giorni di Aprile del 1933 Hitler vara le leggi razziali, la Shoa e probabilmente ad Erice ci fu qualcuno che reagì a questa azione contro la Libertà...nuda. La Venere. Probabilmente ad Erice si volle lanciare nell'Aprile del 1933 un messaggio di Libertà o di rivendicazione del primo valore dell'Umanita' e lo si fece con l'APE il cui volo ad otto è sempre orientato col Sole cosi come l'Albegio del Giardino del Balio di Erice. Il sospetto che questa sia la ragione del bassorilievo e forte e solo una attenta ricerca potrà confermarlo, ma c'è da crederci!

Pietro Pedone



https://www.tp24.it/immagini_banner/1618405624-nuova-audi-q2-e-q3-sportback-aprile.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1618563808-istituzionale.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1618498193-profumo-di-liberta.jpg
!-- ADS_MEDIUM_RECTANGLE_4_DESKTOP -->
<