28/09/2020 14:30:00

L’importanza della parola nei giovani contemporanei

La parola è stata da sempre un elemento anzi “l’elemento” fondamentale nella vita dell’uomo,insieme alla ragione è ciò che ci differenzia dagli animali e ci permette di comunicare con i nostri simili,insomma l’uso della parola è qualcosa che ci appartiene.

Come a certe cose che ci appartengono fin dalla nascita come la facoltà di respirare o la facoltà di camminare non ci pensiamo sempre nella vita di tutti i giorni...respiriamo e camminiamo senza pensare come bisogna camminare o come bisogna respirare...la stessa cosa vale per parlare. Parliamo senza domandarci il perché,pensiamo a ciò che dobbiamo dire ma non al modo in cui dire ciò che pensiamo. Lo stesso fenomeno si ripete anche nella scrittura,pensiamo a scrivere ma non al mondo in cui lo facciamo.

Questo è uno dei più grandi difetti della società contemporanea che corre e non ha il tempo di soffermarsi e riflettere, è così impegnata e concentrata al guadagno e alla comunicazione diretta che si sofferma troppo sul significato e non sul significante. Questa “mancanza”, se così la vogliamo chiamare, derivante dalla mentalità del mondo del lavoro contemporaneo si ripercuote anche nei rapporti interpersonali. Anche se noi non ce ne accorgiamo per svariate motivazioni siamo rapidi, veloci e scarni perché vogliamo tutto e subito. Il problema è ancora più accentuato in noi giovani che, a differenza degli adulti che da piccoli hanno inparato oltre che il corretto uso delle parole soprattutto a stabilirne il loro peso,siamo nati nell’era di internet e fin da subito  siamo stati abituati ad un tipo di messaggistica istantanea e diretta che non lascia spazio alla riflessione sulla parola stessa,capita spesso che usiamo parole senza attribuire giusta importanza al loro significato. Tali parole sicuramente espleteranno il loro ruolo comunicativo ma non basta,anche saper parlare bene è un’arte e come tale ha bisogno sempre di cura, ricercatezza nel suo uso ed innovazione.Sono interessanti e molto stimolanti le competizioni di debate che vedono gruppi di giovani di tutta l’Italia fare dei dibattiti rigorosamente regolamentati su specifici argomenti, così facendo i debate allenano le capacità argomentative e oratorie dei ragazzi facendo riscoprire l’amore per la nostra bellissiama lingua.Insomma parlare bene significa saper esprimere al meglio le proprie idee e i propri pensieri. Questa è la vera e fondamentale capacità per renderci liberi e difendere i propri ideali qualunque essi siano.

Giuseppe Culmone