21/01/2021 08:06:00

Marsala, all'asilo nido di Sant'Anna non c'è il riscaldamento

Gentile redazione di Tp24, 

sono la mamma di un bambino/a che frequenta l'Asilo Nido Comunale Sant'Anna di Marsala.
Non avrei mai voluto scrivere questa lettera e chiedere la pubblicazione sui siti d'informazione ma sono stanca di una situazione vergognosa che dura ormai da troppo tempo. Vi spiego meglio.

Da Novembre 2019, mese dell'apertura del Nido Comunale Sant'Anna i nostri figli frequentano una struttura priva di riscaldamenti.

Ora mi chiedo com'è possibile una situazione del genere? Noi genitori abbiamo chiesto e sollecitato più volte i responsabili affinchè risolvessero la situazione. I nostri figli escono dal Nido ogni giorno infreddoliti.

Hanno preso tempo per 1 anno e mezzo dicendoci che la gara per l'assegnazione dei lavori si sarebbe fatta a breve, cosa che ci dicono ancora oggi. Nel frattempo questo è il secondo inverno senza riscaldamenti per i nostri figli! Non è giusto.

Eppure l'ex Sindaco di Girolamo durante l'inaugurazione della struttura ha elogiato più volte i tecnici comunali per il lavoro svolto. Peccato che non abbia evidenziato un aspetto fondamentale e cioè che i nostri figli avrebbero dovuto frequentare un Asilo Nido privo di uno dei servizi fondamentali: i riscaldamenti. Vi dirò di più, il Nido comunale ha dovuto chiudere qualche giorno dopo dall'apertura perchè durante i primi giorni di pioggia l'acqua è penetrata abbondantemente all'interno dell'Asilo mentre i bambini facevano le loro attività.

Alla faccia dell'ottimo lavoro svolto dai dirigenti comunali!

Gli altri Nidi Comunali, ci dicono gli altri genitori, sono forniti di riscaldamenti, quindi dobbiamo pensare che ci sono bambini di serie A e bambini di serie B!

Il Signor Sindaco è al corrente di questa assurda situazione? Noi genitori pretendiamo determinati servizi, che dovrebbero essere la base di un Asilo nido, dove ogni genitore paga cifre non indifferenti per portare i propri figli. Pretendiamo delle risposte.
Quando ho iscritto mio figlio ero davvero entusiasta della struttura che si presentava davvero bene agli occhi dei genitori, una struttura ampia, colorata e con tanto spazio all'esterno(anche in quel caso ci avevano detto che avrebbero creato una zona giochi esterna, cosa che ancora non è successa).

Vorrei sapere come mai i responsabili del Nido Comunale Sant'Anna non sono mai presenti nella struttura(cosi ci dicono le maestre quando andiamo a ritirare i nostri figli)? Forse sentono freddo a stare in una struttura del genere senza riscaldamenti e dove c'è più freddo dentro che fuori? Hanno paura di prendersi l'influenza o una polmonite? Perchè è questo quello che succede ogni anno ai nostri bambini. Vi immaginate all'interno di un Asilo Nido dove ci sono anche bambini di 3-4 mesi che riposano nelle cullette una situazione del genere? Per questo motivo molti genitori pur di non andare oltre le lamentele hanno preferito ritirare dall'Asilo i propri figli.

Vorrei sapere se i responsabili della struttura, i tecnici del comune, il Sindaco hanno i riscaldamenti nelle loro stanze quando vanno a lavoro? O anche loro sono costretti a stare all'interno dei propri uffici con giacca e fasciacollo?

Adesso basta, pretendiamo rispetto per i nostri bambini, vogliamo che abbiano la dignità che meritano. Mi metto al posto loro, che ogni giorno devono subire questa umiliazione. La situazione non può più andare avanti così!

Ultimamente durante le festività natalizie hanno chiuso nuovamente il Nido da un giorno all'altro, lasciando spiazzati tanti genitori che lavorano e che hanno dovuto trovare soluzioni in poche ore per i propri figli, dicendo che c'erano dei problemi strutturali da risolvere. Quindi dobbiamo pensare che i nostri figli frequentavano una struttura inagibile? Non ci hanno mai spiegato quale fosse
realmente il problema. Adesso hanno riaperto dicendo di avere risolto il problema misterioso che si  era presentato guarda caso in coincidenza con le festività natalizie. Al nido comunale Sant'Anna non c'è mai niente di chiaro, tutto è approssimativo.

Nessuno dice niente, né la cooperativa che gestisce il nido, né Marsala Schola. La cooperativa in questione “La Garderie” gestisce tanti altri nidi in tutta Italia, vorrei chiedere al responsabile se sono abituati a far andare i bambini anche altre città in strutture prive di riscaldamenti.

Forse pensano che sia una situazione normale o più semplicemente non hanno figli che frequentano questo Asilo Nido. Ho parlato con altri genitori di questa situazione ma nessun ha il coraggio dire qualcosa pubblicamente, perchè tutti insieme sarebbe diverso. Quindi mi ritrovo da sola a scrivere questa lettera in forma anonima per evitare che ci siano comportamenti lesivi nei confronti miei o dei miei figli. Non vorrei essere presa di mira come quella che “crea problemi” ma in realtà un problema c'è e pure grande!

Una mamma



https://www.tp24.it/immagini_banner/1614597762-fauna-urbana.png
https://www.tp24.it/immagini_banner/1614341111-mr06.gif