06/03/2021 06:00:00

Marsala città perduta / 2: la piazza di Strasatti 

 Una piazza "nuova". Mai terminata. Abbandonata. E' la piazza di Strasatti la seconda tappa del viaggio di Tp24 tra i luoghi perduti di Marsala. Una campagna di informazione per fare il punto sui tanti luoghi abbandonati nella nostra città, tra sprechi incredibili, opere pubbliche che aspettano da anni di essere completati, e posti che sembrano abitati da fantasmi. Lo facciamo con la speranza di risvegliare le coscienze - soprattutto di chi amministra - e che questi luoghi trovino finalmente vita. Se nella prima puntata eravamo nell'estrema periferia nord della città, a Cutusio (clicca qui per leggere il reportage sul "nuovo" cimitero), adesso siamo dalla parte opposta, a Strasatti, popolare borgata di Marsala, dove dovrebbe sorgere una piazza polifunzionale completamente abbandonata. 

Anche di questa scandalosa opera publica mai ultimata ci siamo occupati diverse volte su Tp24. Qui potete vedere uno dei nostri primi video. Era il 2014. Da allora non è cambiato molto. 

I lavori sono iniziati durante l’amministrazione del Sindaco Renzo Carini. Dovevano terminare nel 2013. Ma, di fatto, si sono interrotti senza motivo. E pensare che sarebbe un'area essenziale per quella parte di città, per ospitare mercati, fiere, ed eventi. Invece a fare festa sono i vandali, che negli anni hanno portato via tutto dalla piazza, dai servizi, dall'anfiteatro che potrebbe ospitare oltre 300 spettatori, e anche dallo spazio giochi per bambini. Impossibile quantificare le cifre spese. Noi ci siamo fermati ad un milione di euro, per 20mila metri quadrati, oggi completamente abbandonati.  Un grandissimo slargo, oggi monumento all'incuria, dietro l'ufficio postale della zona. Tutto perduto, compreso il progetto da 120 posti auto, oggi trasformato in una discarica a cielo aperto. Una scritta, tra le tante, campeggia: "Sono sempre i sogni a dare forma al mondo".

L'annuncio dei lavori è del 2010. 11 anni fa. Il Comune annunciò una "nuova ed importante area polifunzionale nella popolosa contrada Strasatti". L'impresa aggiudicataria è stata  la I.C.E.S. di Caltanissetta, in una gara in cui  parteciparono quasi 400 ditte.

Il progetto esecutivo è stato redatto dall'architetto  Nicola Montalto. La direzione dei lavori fu affidata al tecnico comunale Francesco Buffa. La spesa impegnata inizialmente per l'opera fu di oltre 1 milione e 600 mila euro. Era prevista  infine una nuova piazza (circa 4 mila mq.) su cui edificare la nuova Chiesa della borgata Strasatti.