18/09/2019 06:00:00

Marsala, dopo mesi di disagi torna alla normalità il servizio del trasporto disabili

Dopo i tanti disagi di questi mesi torna alla normalità il servizio del trasporto disabili a Marsala. Quella del 2019, infatti, sarà ricordata come l’estate dei disservizi per i cittadini disabili di questa città.

Dalle pagine di tp24.it abbiamo raccontato più volte, come non sia stato possibile per questi cittadini andare a fare la fisioterapia, a causa della mancanza dei mezzi utilizzati dal Comune per il trasporto presso i centri di riabilitazione (potete leggere qui il nostro articolo).

Per essere certi della effettiva operatività del servizio, lo abbiamo chiesto a Vincenzo, disabile, affetto da sclerosi multipla, che deve fare almeno quattro sedute di fisioterapia settimanali. Finalmente, dopo un lungo periodo di stop, dopo un ripristino del servizio durato poco, in quanto i mezzi si erano nuovamente fermati, ci ha confermato che è tutto tornato alla normalità e che ora può recarsi regolarmente presso il centro dove svolge la terapia.

Nei giorni scorsi, riguardo al tema del trasporto dei disabili, ci sono stati alcuni interventi duri in consiglio comunale da parte di diversi consiglieri e in particolare, è stato lo stesso presidente Enzo Sturiano a criticare duramente l’amministrazione comunale: “Da due mesi sollecitiamo il ripristino del servizio trasporto dei disabili. Un’amministrazione attenta e dovrebbe incalzare il consiglio comunale, qui invece è il contrario" – ha detto il presidente del massimo consesso civico.

E sempre riguardo al trasporto dei disabili e più in generale sugli scuolabus e il trasporto pubblico cittadino, si è, addirittura, arrivati all’occupazione dell’aula consiliare da parte del consigliere pentastellato Aldo Rodriquez che, così, ci racconta ciò che è avvenuto in aula consiliare e le rassicurazioni avute, alla fine, dal Sindaco Alberto di Girolamo che lo hanno fatto desistere dal continuare la sua protesta:

Il giorno prima dell’inizio delle scuole, nessuno, sindaco o un suo assessore, sono venuti in aula a riferire alla cittadinanza quella che era la situazione degli scuolabus e del servizio trasporto disabili, a quel punto a metà della seduta ho comunicato al presidente Sturiano che avrei occupato l’aula se non si fosse presentato il sindaco. Alla fine della seduta, infatti, il sindaco non si è presentato e ho occupato “Sala delle Lapidi”. Dopo diverse telefonate, il primo cittadino, finalmente ha risposto al presidente Sturiano, e poi me lo ha passato - con me sono rimasti, non per occupare l’aula ma per farmi compagnia, i consiglieri Sturiano, appunto, Giovanni Sinacori e Daniele Nuccio. Il sindaco ha risposto alle mie richieste, dicendo che il problema degli scuolabus - su tredici linee ne erano pronte sette, perché gli altri mezzi si dovevano ancora collaudare e revisionare – non sussisteva perché si riusciva a sopperire per i primi giorni e che per questa settimana ha dato rassicurazione che, man mano sarebbero entrati in funzione anche gli altri. Stessa cosa per ciò che riguarda il trasporto dei disabili. Su sei mezzi c’erano in servizio solo tre mezzi. Anche in questo caso il sindaco ha detto che si stava riuscendo a coprire tutte le esigenze degli utenti e mi ha rassicurato che, oltre ai tre mezzi si sarebbe messo a disposizione un ulteriore pulmino da otto posti e che questa settimana se durava ancora l’inutilizzabilità dei pulmini si sarebbe proceduto all’affitto di altri mezzi per coprire il servizio al 100%”.