19/10/2019 23:41:00

Il Marsala Futsal accarezza l'impresa col Bagheria ma cede sul finale, finisce 2 a 5

Il big-match della quinta giornata, tra la prima e la seconda della classe,  finisce 2 a 5 in favore della formazione nerazzurra presa per mano dal suo capitano Marco Torcivia, autore di una tripletta e condottiero di gran classe. I padroni di casa, sorretti dal numeroso pubblico del Pala San Carlo, hanno fatto tremare la capolista dimostrando grande carattere e capacità tecnica rimontando due goal dallo 0 a 3, cosa non da poco innanzi a D’Orio, Restivo, Comito e come già detto Torcivia.

Qualche errore di troppo in fase di realizzazione e  un pizzico di inesperienza sono stati letali per i ragazzi di Mister Bruno nel momento topico dell’incontro, quando al 56esimo, dal possibile tre a tre è arrivato il quarto goal degli ospiti, concesso troppo ingenuamente su palla inattiva. I lilibetani, comunque, hanno  lasciato il parquet tra gli applausi, soprattutto per la prova che in generale, si può definire positiva, confermato dal grido di esultanza dei giocatori del Bagheria a triplice fischio.

La Cronaca:

La fase di studio della gara dura appena 180 secondi, giusto il tempo necessario a Torcivia per ricevere palla dalle retrovie e dal limite freddare Sugamiele. La reazione del Marsala non si fa attendere e per due volte Perrella, arrivato al tiro, non riesce ad essere pericoloso come dovrebbe. Al 21esimo l’estremo difensore del Marsala si fa perdonare l’incertezza del goal subito, chiudendo bene lo specchio di porta su conclusione ravvicinata di Immesi. Al 24esimo, nel miglior momento del Marsala che sembrava padrone del campo il Bagheria in ripartenza orchestra bene il gioco: palla in profondità per D’Orio che tocca all’indietro per Torcivia che dal limite, di sinistro, piazza la sfera all’angolino. Lo zero a due spegne la verve azzurra e appena 50 secondi dopo arriva anche il tre a zero a firma di Sposito che si avventa su una corta respinta di Sugamiele e va piazzare il pallone sotto la traversa, inutile il tentativo sulla linea da parte di Li Causi. Il Marsala, “colpito mortalmente”, rialza la testa e al 29esimo da un’azione insistita arriva il primo goal di Pizzo: Siragusa ha spazio centralmente e dal limite serve largo sulla sinistra Pizzo che col piattone destro piazza la sfera in diagonale.

La ripresa è ancora di marca lilibetana ma ad avere le migliori occasione è sempre la formazione ospite. Al pronti via, Torcivia si fa trovare solo al limite dell’aria ma la sua conclusione viene letteralmente murata da Sugamiele in uscita. Al 34esimo ci prova D’Orio a battere il portiere lilibetano ma il suo tiro dalla destra si stampa sul palo più lontano e ritorna in campo sui piedi dei giocatori del Marsala. Al 40esimo verticalizzazione di Li Causi per Sammartano che dalla sinistra piazza la sfera che si spegne sul fondo accarezzando il palo più lontano,  pochi secondi dopo invece, Pizzo, servito di testa da Pellegrino,  è glaciale innanzi al portiere avversario e realizza il goal del due a tre. Il Marsala, inizia a crederci e, sorretto dal pubblico, tiene il ritmo della gara ma ha sfirare il goal è il Bagheria al 49esimo con Restivo che si fa ipnotizzare dall’ottimo Sugamiele. Al 51esimo Sammartano spreca una ghiotta occasione: tutto solo sulla sinistra controlla il pallone ma spara alle stelle con il portiere ormai fuori causa. Al 54esimo il pallone del K.O. capita sui piedi di Comito che dalla sinistra entra in area ma ancora una volta trova pronto e reattivo il portiere di casa. Al 56esimo da un calcio di punizione di D’Orio, su cui tutta la retroguardia lilibetana si aspettava la conclusione in porta, Torcivia tutto solo riceve palla dal limite e di prima la spedisce in fondo al sacco. Pizzo lamenta qualcosa al direttore di gara che lo ammonisce la seconda volta e lo manda nello spogliatoio anzi tempo. Al 58esimo con il Marsala in inferiorità di numero Intravaia spinge il pallone in fondo al sacco e mette la parola fine ad un match di alto livello.

A fine partita il tecnico del Marsala Enzo Bruno, conscio di essersi trovato davanti una grande squadra, avrebbe preteso molta più attenzione da parte dei suoi. Marco Li causi, invece, si dice pronto a scrollarsi di dosso il torpore di questa sconfitta, prendendola come preziosa motivazione per affrontare gli impegni prossimi con più verve e convinzione.

E il prossimo impegno dei lilibetani non sarà di certo più semplice del Bagheria visto che si andrà a San Cataldo per affrontare una squadra ostica che ha battuto in trasferta il Redentino.  

 

Il tabellino del match

MARSALA FUTSAL:
Sugamiele, La Grutta, Trotta, Anteri, Sammartano, Pellegrino, Perrella, Farina, Foderà, Costigliola, Pizzo, Li Causi, Siragusa. Allenatore Enzo Bruno

BAGHERIA CITTÀ DELLE VILLE:
Provenza, Immesi, Virzì, Montevago, Napoli, Restivo, Di Salvo, Comito, Intravaia, D'Orio, Torcivia, Sposito. Allenatore Marco Cappello

Arbitri: Sicurella e Caico entrambi della sezione di Agrigento

Marcatori: 3’, 24’ e 56’ Torcivia (B), 27’ e 40’ Pizzo (M), 25’ Sposito (B), 58’ Intravaia;

Ammoniti: 37’ Comito (B), 45’ D’Orio (B), 56’ e 57’ Pizzo (M)

Espulso: 57’ Pizzo (M);

 

Giovanni Ingoglia