Quantcast
×
 
 
24/01/2023 14:00:00

Marsala, le quattro proposte per il turismo dell'AST

L’Associazione Strutture Turistiche di Marsala ha messo a punto alcune idee progettuali che suggerisce all'amministrazione comunale per migliorare la vivibilità della città e l’accoglienza turistica. 

"Tralasciando le opere di ordinaria pulizia del territorio, la fruibilità dei siti culturali che Marsala dispone (Museo Garibaldino, Mostra di Pittura Contemporanea, Pinacoteca Comunale, Villa Cavallotti e Baluardo Velasco, le proposte consegnate al Sig. Sindaco hanno valore di carattere estensivo e comprendono la gestione dei rifiuti, il decoro cittadino e i servizi offerti ai turisti - scrive il presidente Gaspare Giacalone -. Vediamo quali sono le proposte dell'associazione. In particolare le proposte sono 4:

Valorizzazione dei rifiuti: si tratta di porre a disposizione dei cittadini una serie di ecocompattatori di PET, dove il cittadino, inserendo delle bottiglie di plastica, riceve dei bonus spendibili in una serie di negozi cittadini convenzionati, oltre a quelli che i supermercati possono installare nei loro punti vendita per ridurre la plastica abbandonata per le strade e non correttamente smaltita. I costi sono pari a zero sia per l’Amministrazione sia per i privati. Ci sono Consorzi tra produttori Consumers e distributori che si occupano di tutto.

Sensibilizzazione Ambientale: è un progetto di comunicazione che prevede la realizzazione mensile di uno o più video a carattere informativo, divertenti e simpatici da veicolare attraverso canali social quali tiktok e Instagram. Il costo, non eccessivo, può rientrare tra quelli istituzionali per il corretto smaltimento dei rifiuti.

Aree di sgambatura cani: il progetto, partendo dagli escrementi dei cani che si trovano ogni giorno sui marciapiedi cittadini, coniuga la pulizia della strada con il benessere del cane. Nel progetto sono indicate n.4 aree non utilizzate dall’amministrazione comunale, che, opportunamente recintate con semplice rete metallica, servono per far scorrazzare i cani in piena libertà
sotto lo sguardo vigile del proprietario. Sono equamente distribuite nella città, facilmente raggiungibili con la macchina, dotate di ampie zone di parcheggio (pineta di fronte il Comando dei Vigili Urbani, pineta vicino palestra Grillo, parco della Salinella, area libera vicino isola ecologica di Via L.mare Mediterraneo). I costi previsti sono di €.5000,00 per ogni area e dipendono dalla estensione che si vuole impegnare).

Isole turistiche stagionali: L’idea parte dalla constatazione che in alcuni giorni della settimana la città è deserta per attività turistiche e commerciali chiuse, per cui i turisti, non sapendo cosa fare, si spostano nei centri vicini, per passare la serata.
Viene suggerito all’Amministrazione di trovare aree già frequentate nei periodi normali ed altre da individuare, dove la maggior parte delle attività si impegnano a restare aperte e fare attività di intrattenimento fino alle ore consentite. In cambio l’Amministrazione dovrebbe delimitare/arredare le zone con piante, vasi e fiori, pagare la SIAE, fare uno sconto sulla TARI proporzionalmente ai giorni individuati per l’apertura. Rafforzare il controllo della zona per maggiore sicurezza dei cittadini. I costi dovrebbero essere inseriti tra quelli di promozione del territorio.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1674911922-simulatore-fotovoltaico-febbraio.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1675248244-etta-focu.gif
<