19/01/2020 23:10:00

Marsala Volley gioca male e perde l'ennesima partita in A2

 Un Marsala per larghi tratti abulico approccia con poco mordente una gara preparatoria alla prossima fase e si piega all’avversario di turno sceso oggi al PalaBellina e meritevole dei tre punti che la partita stessa assegnava. Si era detto “ai quattro venti” quanto era fondamentale fare bene nell’incontro di questo pomeriggio in ragione della nuova classifica venuta fuori stasera con una Sigel che dovrà bissare quindi il (difficile) recupero della stagione scorsa quando, con i soli due punti che si portava dietro nella fase successiva, tutti la davano ormai per spacciata prima ancora di giocare le otto giornate come da calendario di post-season. Tre settimane sembrate essere un’eternità la Sigel, che ritrovava la propria palestra, aveva la necessità di nuove certezze in casa dopo aver ospitato l’ultima volta il 29 dicembre 2019 Baronissi, uscendo ridimensionata e frastornata dallo scontro diretto e di allontanare quei fantasmi che spesso si erano presentati sul campo rosa di casa, indesiderati ospiti, nei momenti verità di tante gare. Era la 18^ ed ultima giornata di regular-season in A2 e a venire a rendere visita in Sicilia è stato il sestetto della Futura Volley Giovani Busto Arsizio che centra un piazzamento alla prossima Poule Promozione e i Quarti di Finale di Coppa Italia di categoria, avendo sbancato il PalaBellina con un successo pieno in tre set. Questa la progressione set registrata: [9/25; 21/25; 23/25]. Timorosa e confusionaria la Sigel ammirata nella prima frazione, meglio nella seconda (ma non è bastato per rientrare in partita), reazione e insieme il definitivo crollo al terzo e ultimo set con in campo elementi come Spinello e Laragione, quando il singolo parziale si è deciso al fotofinish (23/25).

Fatto troppo poco, oggettivamente, per meritare punti salvezza da questa sfida. Per Marsala prosegue l’escalation di risultati negativi giunta a cinque sconfitte di fila. Inoltre, le lilybetane chiudono la prima fase all’ultimo posto nel girone di appartenenza con 10 punti e finanche in questa posizione apriranno la Poule.

Starting-six:

Futura Volley Giovani cerca punti utili per la qualificazione alla Poule Promozione si dispone in campo con questo schieramento: Cialfi e Latham a formare la diagonale d’attacco palleggiatore/opposto; di banda Pinto e Zingaro; centrali Veneriano e Sartori; libero Barbara Garzonio.

Coach Collavini non cambia nulla al sestetto di partenza rispetto alle ultime due uscite di stagione entrambe in esterna e invia le seguenti diagonali: Vallicelli/Mangani; Dahlke/Soleti; Caruso/Bertaiola; libero Lorenzini.

La cronaca:

Si imbatte in una falsa partenza Marsala. I primi punti del match sono di Latham (1-0) e Soleti (1-1). In avvio di frazione immediato strappo al punteggio delle ospiti, sfruttando il fondamentale del muro: 1-7 (nel mezzo anche il time-out voluto da Collavini sull’1-5, ndr). Sul 2-10 Collavini è costretto ad avvalersi pure del secondo ed ultimo time out a disposizione. La tendenza non cambia ai passaggi intermedi: 4-12 e 4-14, con la palleggiatrice Cialfi in evidenza. Poi, Soleti compie il quinto punto per le marsalesi: 5-14. Firma un break di due punti Marsala e Lucchini, coach Futura, si affida a una sospensione tecnica sull’8-14. Al rientro subito un ace della Futura. Riprende a macinare punti Busto e Collavini sul 9-17 effettua il primo cambio della partita: Buiatti per Soleti. Marsala avrà la capacità di compiere un solo altro punto in questo set, con Collavini che sul 9-18 fa esordire in campionato la neoarrivata Natasha Spinello a rilevare Vallicelli. Mentre Sartori e Pinto continuano a timbrare il cartellino, sul 9-22 Collavini chiude il precedente cambio, con Soleti che si riappropria del posto per Buiatti. La frazione termina 9-25.

La prima firma sul secondo set è un primo tempo di Veneriano ben imbeccata dalla compagna Cialfi. L’inizio del secondo set è nel segno della Soleti che è autrice di due punti Sigel: 3-4. Bertaiola con un muro punto fa raggiungere la parità alla sua squadra: 5-5. Ancora Bertaiola particolarmente attiva in questa fase con un attacco centrale per il 6-7. Ma su nuovo punto di Busto, la panchina marsalese è costretta a rifugiarsi in un time-out: 6-9. Al rientro al gioco, punto in block-out di Mangani che accorcia sul 7-9. Mette assieme ancora qualche punticino per tentare la fuga Busto che sull’8-13 subisce un sostanziale controbreak di tre punti grazie alle realizzazioni azzurre di Dahlke (pipe), Mangani (muro e fuori) e Caruso: 11-13. Mangani, doppio Caruso e Dahlke e Marsala si mette per la prima volta a condurre: 15-14. Così time-out Futura. Al rientro è Zingaro da posto quattro a risolvere l’azione e regala il pari alle lombarde: 15-15. Caruso sbaglia a rimandare il pallone dall’altra parte del campo: ed è 15-16. Qui, Scirè entra al posto di Dahlke. La marsalese classe 1995 compie subito il punto del pari: 16-16. Busto compie un piccolo strappo al punteggio e si porta sul 16-19. Mangani e un ace di Scirè: 19-20. Con Scirè incaricata del servizio Marsala prima raggiunge il pari e poi si rimette a condurre per 21-20, dopo due sbavature di fila delle Cocche. Così Lucchini non può fare altro che chiamare un time-out, il suo secondo ed ultimo a disposizione del parziale. Al rientro attacco di Mangani che per una inezia va sull’out. Nella fila bustocche fa ingresso Pistolesi appositamente per andare dalla linea dei nove metri e si verifica un altro stravolgimento al set dal risvolto amaro, poichè la Sigel si ferma lì: 21-25 (ace di Pistolesi, Latham e Veneriano). Nulla da fare nemmeno con il rientro in campo di Dahlke al posto di Scirè, atto a smuovere la situazione di empasse sul 21-23.

Nel terzo set la Sigel torna in campo con la formazione che aveva iniziato la sfida. Latham e Veneriano (ace) danno il primo allungo alle biancorosse ospiti: 1-4. Discrezionale chiamato da coach Paolo Collavini. Si rientra alle operazioni di gioco e Busto incrementa il suo vantaggio: 1-5. Restano invariate le distanze (sempre quattro) tra le squadre, quando Bertaiola compie il punto con un attacco centrale: 4-8. Dahlke sbaglia al servizio: 4-9. Due sostituzioni una dietro l’altra per Marsala nel giro di pochi scambi: Laragione per Bertaiola e Spinello per Vallicelli. Si registra una crescita di Marsala, con Mangani a portarsi la squadra. Sull’8-11 Lucchini chiede ed ottiene il time-out. Inizia così la lunga fase di punto a punto, con le realizzazioni per Marsala di Soleti (9-12) e di Caruso in fast (10-13). Doppio ace di Caruso (12-14 e 13-14). Dahlke da il suo bel carico a Garzonio prima e Zingaro poi, le quali avevano provato a tenere in vita l’azioneed è parità: 14-14. Timeout Busto. Al rientro, colpisce ancora dalla linea di nove metri la centrale siciliana Caruso: 15-14. Subito controreplica ospite pronta con Zingaro per il punto della parità: 15-15. Marsala si rimette davanti, ma Busto prima pareggia e poi va a condurre: 16-17. Time-out Marsala. Entra Scirè per Dahlke. Si procede quindi “ad elastico” con Soleti due volte, autrice di due giocate ispirate, che riagguanta le valenti avversarie sul 18-18 e poi sul 19-19. Mangani sbaglia al servizio: 19-20. Mentre sul 19-21 si chiude il precedente cambio per Marsala, con il nuovo ingresso di Dahlke. Marsala recupera e si mette a condurre: 22-21 e 23-22. La neoentrata banda Gallizioli due volte punisce la Sigel: 23-24. Il punto finale che decreta la fine delle ostilità è di Zingaro che mette a terra da posto quattro, trovando il muro e fuori vincente: 23-25.

La squadra della Sigel riprenderà giovedì 23 gennaio 2020 il lavoro di preparazione al “Fortunato Bellina”, in vista della fondamentale post-season che scatterà domenica 9 febbraio, tra due settimane.

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Futura Volley Giovani Busto Arsizio: 0-3 [9/25; 21/25; 23/25]

Sigel Marsala Volley: Dahlke 10, Bertaiola 5, Mangani 7, Soleti 7, Caruso 7, Vallicelli, Lorenzini (L), Scire’ 2, Buiatti 1, Spinello, Laragione, Vaccaro (L). n.e. Colarusso. Coach: Paolo Collavini; vice: Daris Amadio

Futura Volley Giovani Busto Arsizio: Pinto 5, Veneriano 7, Latham 10, Zingaro 17, Sartori 8, Cialfi 5, Garzonio (L), Gallizioli 3, Pistolesi 2, Peruzzo, Danielli. n.e.: Cicolini (L), Grippo. Coach: Matteo Lucchini; vice: Luca Chiofalo

Arbitri: Serena Salvati di Roma e Antonella Verrascina di Roma

Spettatori: 300

Emanuele Giacalone