×
 
 
28/06/2022 06:00:00

  Cessi. Il nostro viaggio nei bagni pubblici a Marsala

Per tutti quelli che ci mandano a cag..... Lo abbiamo fatto. O meglio, ci abbiamo provato. Ecco il nostro viaggio inchiesta tra i bagni pubblici a Marsala.

Da un po’ di tempo, fare i propri bisogni nel centro storico di Marsala, è diventato complicato per la carenza di bagni pubblici.
Pochi, quelli che ci sono sono chiusi o tenuti in pessime condizioni. Si è costretti a farla dietro un albero, per i maschietti, o a chiedere la cortesia a qualche bar. Molti bar concedono l’uso della toilette, altri fanno capire, a mezza bocca, che è riservato ai clienti, allora sei “costretto” a consumare almeno un caffè.

Ma come è messa Marsala a bagni pubblici? Abbiamo fatto un giro, in questi giorni, a… provarli.

Per avere un'idea basta chiedere agli abitanti e ai titolari delle attività commerciali del centro storico, nei pressi di porta Garibaldi, che ogni mattina, a cavallo del fine settimana trovano i portoncini di casa puzzolenti e urinati. I più arrabbiato sono gli abitanti del centro che non solo devono far fronte alla musica a alto volume, alla movida selvaggia, ma anche a chi fa pipì sulla porta di casa.

Souvenir della movida della sera.

E questo perchè il bagno pubblico all’ingresso dell’antico mercato del pesce è chiuso da mesi, si stanno facendo dei lavori di manutenzione, l'avviso sulla porta dice che saranno finiti il 30 giugno. Dovrà essere poi affidato a qualcuno. Neanche il bagnetto all’interno dell’antico mercato è agibile, chiuso a chiave, di giorno e di notte.

 

“Ogni mattina troviamo un’incredibile puzza di pipì, perchè la sera chi frequenta i locali non avendo posto dove fare i propri bisogni li fa qui dentro, in qualche angolino, proprio vicino alle nostre attività”, raccontano i titolari delle attività “diurne” dell’antico mercato.
Come sarà gestito quel bagno quando sarà rimesso in funzione? Di certo non dal Comune, che ha già fatto intendere di affidare il bagno a qualche associazione.

 

Diversamente da quanto succede al bagno pubblico di Villa Cavallotti.
Di giorno viene aperto e chiuso dai dipendenti comunali, è accessibile a tutti, e le condizioni igieniche benchè non siano tragiche potrebbero essere non proprio consone per donne e disabili.

 

La sera, le chiavi passano ai gestori del locale in cima al bastione San Francesco. Per usare i bagni, bisogna chiedere a loro e poi riportarle.

Sempre aperto e a dir poco sudicio il bagno pubblico di Piazza Marconi, Porticella, a Marsala. Per l’esattezza è aperto soltanto il bagno per donne e disabili, ma all’interno le condizioni sono a dir poco scandalose. Rifiuti, bottiglie, indumenti usati, e poi tanta puzza e condizioni igieniche proibitive. Eppure qualche tempo fa, dopo un nostro articolo, il Comune aveva ripulito tutto. Adesso è nuovamente inutilizzabile. O meglio, viene usato per fare dell’altro. Non c’è pace.


Come non avevano pace i bagni pubblici che c’erano alle spalle della Chiesa Madre. Erano sottoterra, e per una serie di ragioni sono stati aboliti e coperti con terra e aiuole molti anni fa. D’altronde, De Andrè lo diceva che “dal letame nascon i fior”.

 

Ma scherzi a parte, la tenuta dei bagni pubblici in una città misura il livello di civiltà della della comunità. In molte città, ad esempio, ci sono bagni a gettone automatizzati. Ma anche docce pubbliche, luoghi per le mamme che allattano. Così come, in altre città, le panchine hanno lasciato il posto a scomodi sedili progettati per impedire che qualcuno si distenda.
A Marsala, invece, il rischio è di tenersela per un bel po’.

 



Native | 2022-07-20 08:43:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

COINCASA Marsala: inaugurazione dello store in Via F. Crispi

Dopo settimane di lavori e preparativi, apre a Marsala lo store italiano dedicato all'home decoration più amato e conosciuto: Coincasa! Un brand affermato quindi che ad oggi vanta circa 100 punti vendita sul territorio nazionale. Il brand,...

Inchieste | 2022-08-06 06:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Vito Nicastri, la storia del "signore del vento"

 Per il re dell'eolico, Vito Nicastri, imprenditore di Alcamo tra i più importanti in Italia nel settore delle energie rinnovabili, come già scritto da Tp24 nei mesi scorsi, si dovrà così rifare il processo per...

  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1659540334-vw-t-roc.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1659188923-polo-di-trapani.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1660806920-istituzionale-agosto.gif
<