15/04/2021 09:33:00

"C'è qualche inghippo nel bando per la selezione di autisti al Comune di Marsala"

C'è qualche inghippo nel concorso indetto dal Comune di Marsala per la selezione di autisti di autobus.  

Gli aspiranti autisti per il Comune hanno scoperto che dovranno fare una prova preselettiva, e non una prova selettiva come invece è scritto nel bando. Tra l'altro il bando non tiene in giusta considerazione quegli autisti che hanno già prestato o che prestano servizio a tempo determinato per il Comune. Ecco la lettera di uno di loro. 

A fine mese si terranno le prove per il bando di concorso indetto a fine 2019 dalla precedente amministrazione.

Con lo stupore di molti abbiamo scoperto che a fine mese i partecipanti al predetto concorso ,non terranno la prova di selezione ma bensì una prova preselettiva dove secondo i calcoli su 376 partecipanti, soltanto circa 40 potranno accedere alla prova vera e propria di selezione. Lei di certo mi dirà…. Cosa c’è di sbagliato in questo? La risposta la può trovare benissimo sul bando che le allego o che può trovare nel sito del comune, dove non vi è nessuna traccia di una ipotetica preselezione o che non vi è menzionata una possibile preselezione in caso di eccessivo numero di partecipanti. Con molta probabilità lei si chiederà “perché il sottoscritto mi vuole porre all’attenzione questo inghippo”?

Per prima cosa vorrei che lei approfondisca ,come ben sa fare, se questa procedura è ammissibile ai fini di un concorso bandito da una amministrazione e se ci sono i presupposti per poter bloccare questo gioco al massacro ,perché è davvero un gioco al massacro che molti autisti ,che hanno prestato o che prestano servizio presso l’amministrazione non si meritano, visto che i titoli e punteggi non vengono valutati nella prova di preselezione; Seconda cosa è che molti di noi hanno lavorato e lavorano per conto dell’amministrazione come autista e in questi anni non abbiamo mai avuto e ricevuto la giusta considerazione che ci spettava, come ad esempio : la possibilità di avere dei posti riservati per chi ha già lavorato da almeno 6 mesi nel trasporto pubblico locale; la valutazione dei titoli e requisiti in funzione alle ultime direttive europee (corsi di formazione punteggio in base alla qualifica e non ai mesi di partecipazione al corso),ecc.ecc.ecc.