18/01/2020 07:00:00

Riparte la Serie B: il Trapani alla ricerca dei tre punti contro l'Ascoli al Provinciale

Dopo tre settimane di pausa, il Trapani Calcio si appresta a ritornare in campo per la prima gara del 2020, nonché la prima del girone di ritorno.

L'avversario sarà l'Ascoli di mister Zanetti, bestia nera stagionale dei granata e attualmente settimo in classifica. Il rendimento degli ospiti, tuttavia, non è stato dei migliori nelle ultime giornate dove hanno accumulato 6 punti, frutto di 2 vittorie e 3 sconfitte, contro Empoli, Pordenone e Benevento.

I padroni di casa invece, nonostante il cambio della guida tecnica con Castori subentrato a Baldini, sono reduci da 3 sconfitte e due pareggi nelle ultime 5 partite e proveranno a invertire la marcia, dopo aver ristabilito anche la situazione societaria.

Proprio il nuovo tecnico granata, nella giornata di ieri ha presentato il match contro l'Ascoli, in programma sabato 18 gennaio alle 15:00.

Queste le parole di mister Castori:"Più che pensare all'Ascoli abbiamo lavorato sulla nostra identità, voglio che la squadra abbia una sua fisionomia. E' stato fatto anche un importante lavoro atletico in questi giorni, fondamentale per avere gambe e intensità in mezzo al campo. I nuovi acquisti sono tutti convocati, hanno portato entusiasmo e motivazioni.

Comincia una corsa per noi, oltre al calcio io amo molto il motociclismo da buon marchigiano e mi piace questa metafora, dovremo essere anche folli per vincere, non bisogna avere paura, dovremo essere coraggiosi come i motociclisti e correre a manetta, andando in campo con il coltello tra i denti L'Ascoli è una squadra molto forte che ho già pronosticato che possa vincere il campionato, ma non dobbiamo pensare troppo all'avversario, non mi interessa parlare dell'Ascoli così come delle prossime squadre che affronteremo.

Formazione? Non la dico, la comunicherò ai calciatori un'ora e mezza prima del match. Cerco di coinvolgere tutti e poi faccio le dovute scelte. Del Prete non c’è per infortunio. Il mercato aperto crea dispersione. La società sa bene chi deve tenere. Voglio giocatori che hanno fame e che devono emergere. Ci stiamo rinforzando. Non ci sono calciatori importanti in uscita. Ci sono delle possibilità che vengano degli argentini, ma ne dovete parlare con la società.

Ascoli mia ex squadra? Non ci voglio pensare al fatto che sia un ex. Non posso permettermi alcuna flessione dal punto di vista sentimentale. Ho grande rispetto. Dobbiamo fare la nostra partita. La missione Trapani somiglia a quella che feci con l’Ascoli: non ho paura. Fornasier squalificato? Pagliarulo e Strandberg potrebbero giocare insieme con i dovuti accorgimenti. Tutti possono giocare con tutti".

Queste invece le parole di mister Zanetti nella conferenza pre-match: "Le scelte saranno obbligate a causa di mercato e influenza; la realtà è che abbiamo dieci giocatori fuori. In questi casi o ti piangi addosso o vai a Trapani con lo spirito che voglio io, quello di fare punti a tutti i costi. Voglio dare fiducia a chi ho convocato, avrò una panchina giovane, ci saranno anche Pinto e Covic, due acquisti di prospettiva, per il resto non ho molta scelta, ma non voglio che i giocatori si nascondano dietro a questo. Trapani è una delle trasferte più difficili, affronteremo una squadra tignosa, Castori ci conosce bene, è venuto spesso al Del Duca a vederci. I giocatori più esperti come Padoin e Valentini dovranno tirare il gruppo”.

PROBABILI FORMAZIONI

Trapani (3-5-2): Carnesecchi; Fornasier, Pagliarulo, Candela, Moscati, Luperini, Corapi, Colpani, Grillo; Evacuo, Pettinari. All. Castori.

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Laverone, Brosco, Gravillon, Padoin; Gerbo, Petrucci, Cavion; Brlek; Ardemagni, Da Cruz. All. Zanetti.

ARBITRO: Giacomo Campione (Pescara)

ASSISTENTI: Vittorio Di Gioia (Modena), Alessio Berti (Prato)

QUARTO UOMO: Daniele Paterna (Teramo)