Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
11/11/2019 09:03:00

Scuole senza vigilanza, la protesta a Marsala

 L’anno scolastico ha preso il via lo scorso settembre, i genitori delle scuole elementari sono preoccupati, in molti istituti a Marsala manca il presidio sia all’entrata che all’uscita.

Questo significa che molti alunni sono costretti ad attraversare senza alcun tipo di sicurezza, con le macchine che gli strisciano accanto.

Accade anche al plesso Cavour di Marsala, dove i genitori sono in allarme, tanto da chiedere alla dirigente di intervenire.

Quella via è trafficata, i bambini, si sa, a quell’età sono molto attivi e quel tratto di strada dovrebbe essere vigilato sia alle 8 del mattino che quando suona la campanella di uscita.

I genitori hanno evidenziato la situazione, pur comprendendo la carenza di personale dei Vigili Urbani chiedono che il Comune possa intervenire con l’ausilio di anziani o di altro personale al fine di evitare che durante l’attraversamento della carreggiata qualche bambino possa farsi male.

All’occorrenza l’Amministrazione potrebbe coinvolgere associazioni di volontariato ovvero copiare molti Comuni d’Italia, che hanno istituito la figura del “Nonno vigile”.

Si tratta di pensionati che hanno deciso di mettere a disposizione il loro tempo assicurando la vigilanza all’entrata e all’uscita di scuola, facilitando l’attraversamento in sicurezza degli scolari.

Questo sistema ridurrebbe al minimo i pericoli ma renderebbe anche una funzione sociale all’anziano che di fatto risulterebbe parte attiva della comunità.