03/04/2020 11:04:00

Sigarette elettroniche, il punto sui costi (reali)

Vola il mercato delle sigarette elettroniche, che oggi può contare su un’ampia schiera di appassionati. Sono infatti numerosi gli italiani che hanno scelto questo dispositivo, per ridurre il numero di sigarette classiche, o per smettere di fumare del tutto. Chiaramente intervengono i dati a testimonianza del grande successo delle e-cig: si parla di un mercato che, secondo le previsioni di settore, raggiungerà un valore complessivo di 7 miliardi di euro in Europa, entro 5 anni.

Se si guarda al dato italiano, invece, emerge una crescita da record nel 2019, con un +203% rispetto al 2018, in quanto a volumi di vendita. Gli Usa sono ancora avanti, ma in Europa la crescita è evidente e la strada intrapresa è quella giusta.

I costi della sigaretta elettronica (quelli veri).                                            

Specialmente per chi proviene dalla sigaretta tradizionale – con i suoi costi – il mondo delle e-cig regala molte opportunità per contenere le spese, data la presenza di moltissime promozioni. Per fare un esempio pratico, il prezzo della sigaretta elettronica MyBlu di Blu, unita a 2 liquidpods, ammonta a 22 euro, una cifra che promette di essere ammortizzata in tempi brevi.

Calcolatrice alla mano, in 2 o 3 mesi, la cifra investita inizialmente può facilmente tornare nel portafoglio. Facendo un confronto diretto con quanto avremmo speso con i pacchetti delle sigarette tradizionali, ci si accorge che, entry-level o device più costosi e professionali, in poche settimane la spesa iniziale viene ammortizzata.

Naturalmente il rapporto fra spesa e risparmio dipende dalle abitudini, dall’uso che si fa delle e-cig, e dal numero di sigarette che eravamo abituati a fumare. È comunque possibile fare una stima: in un mese il kit di una e-cig potente, liquidi compresi, comporta una spesa complessiva di circa 120 euro, mentre un fumatore medio in un mese spende circa 150 euro di sigarette. In sintesi, si possono risparmiare dai 30 ai 40 euro nell’arco di soli 30 giorni. E se studiamo il risparmio in 10 anni, la cifra messa da parte potrebbe consentirci di acquistare una cifra pari al costo di quasi 2 Rolex .

Quanto costa l’e-cig rispetto alla sigaretta tradizionale?
Ovviamente è possibile approfondire il discorso iniziato poco sopra, scendendo un po’ di più nel dettaglio. Per chi viene da un consumo di sigarette molto elevato, è possibile arrivare a risparmiare fino a 100-120 euro al mese. Anche chi fuma poco risparmia, intorno ai 30 euro al mese come minimo, considerando un prezzo medio per pacchetto di 5 euro. Naturalmente questa stima non tiene conto della spesa per il kit iniziale che, come detto, può essere ammortizzato comunque in un paio di mesi. Infine, a livello di risparmio annuo, si parte da un minimo di 300 euro fino a superare i 1000 euro.