Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
22/05/2019 09:01:00

Trapani, un detenuto ha rotto una mano ad un agente di polizia

 A Trapani un detenuto ha rotto una mano ad un agente di polizia penitenziaria.

"Ennesima aggressione registratasi ai danni della Polizia Penitenziaria" è il commento del Segretario Generale Aggiunto dell’O.S.A.P.P - Domenico Nicotra - che denuncia una nuova aggressione, avvenuta sabato scorso all’interno del reparto dell’Ospedale di Trapani.


"Nella serata del 18 maggio alle 20:00 circa un detenuto siciliano con apparenti problemi psichiatrici per motivi ancora sconosciuti si era barricato all’interno della stanza."


"Il personale presente è stato costretto a chiamare i rinforzi dal vicino Istituto che una volta giunti sul posto hanno cercato di persuadere il detenuto da quella forma di protesta."


"Per tutta risposta il detenuto si è scagliato contro i Poliziotti Penitenziari presenti procurando ad uno di loro la frattura della mano."


"È evidente, conclude Nicotra, che molti degli eventi critici potrebbero essere facilmente evitabili con l’assunzione di nuovo personale e superando contestualmente la tanto criticata Legge Madia."