07/04/2020 16:02:00

Trapani, la Guardia di Finanza sequestra più di 500 mascherine e le dona all'ASP

537 mascherine in vendita in un negozio cinese sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Trapani perché prive di marchio CE e donate all'ASP di Trapani.

I militari delle fiamme gialle dopo averle sequestrate, con l'autorizzazione della Procura della Repubblica di Trapani, le hanno consegnate all’ASP   che ne ha verificato l’utilità e non nocività, per contribuire a sopperire al fabbisogno di dispositivi di protezione per gli operatori sanitari locali, impegnati nella lotta contro l’emergenza Coronavirus.

In particolare, 116 mascherine del tipo FFP2 sono state trovate prive di marchio CE e con le informazioni ed istruzioni per l’uso in sola lingua cinese, venivano rivendute al prezzo di euro 6 ciascuna, mentre le restanti mascherine "chirurgiche”, venivano vendute in confezioni recanti scritte in inglese e contenenti 20 mascherine, al prezzo di euro 25 a confezione.

Tutta la merce sequestrata non aveva alcuna fattura di acquisto o altra documentazione contabile idonea a provarne la provenienza e la conformità alle vigenti disposizioni in materia sanitaria. Il titolare dell’impresa è stato quindi denunciato per il reato di frode in commercio.