05/12/2019 16:23:00

Trapani, la signora Vultaggio e il cane Romeo in piazza per protestare contro il sindaco

La signora Angela Vultaggio e il cane Romeo in piazza di fronte a palazzo comunale di Trapani per protestare contro la multa presa qualche giorno fa perché entrata negli uffici comunali con il proprio cagnolino. 

"Voglio dire una cosa al sindaco - le parole della signora Vultaggio -. Io voglio sapere quali sono i doveri miei e del mio cane. E voglio sapere  quali sono i diritti miei e del mio cane. Desidero che lui metta i manifesti, perché servono a me e anche ad altri cittadini e cani".  Il mio cane sin da quando aveva un mese ha vissuto con me, è stato sempre buono, non ha mai morso nessuno, anzi, è stato morso". 

I cani, tenuti al guinzaglio dai loro padroni, sono entrati nell’atrio di Palazzo d’Alì, sede del Comune di Trapani. Gli agenti della polizia municipale, che seguivano la manifestazione organizzata da Enrico Rizzi, questa volta, non hanno elevato nessun verbale. A differenza di quanto accaduto nei giorni scorsi quando Angela Vultaggio, 79 anni, ex commerciante in pensione, è stata multata per essere entrata con il suo fedele cagnolino, Romeo di 11 anni, che l’accompagna dappertutto anche in chiesa, al Municipio.
E questo pomeriggio per esprimere solidarietà alla donna si è svolto davanti al Comune un sit-in. I cittadini hanno risposto all’invito dell’animalista Enrico Rizzi e si sono presentati con i loro cani. Non sono mancati momenti di tensione. “Io non parlo con i pregiudicati” ha detto il sindaco Giacomo Tranchida rivolgendosi ad Enrico Rizzi, scatenando l’indignazione dei presenti e dello stesso animalista che ha affrontato il primo cittadino, urlandogli in faccia, con quanto fiato aveva in gola, “vergognati, vergognati”. Forse da Giacomo Tranchida ci si aspettava un atteggiamento diverso.
Quella frase, infatti, è stata intesa, dagli intervenuti al sit-in, come una provocazione alla quale Enrico Rizzi ha risposto soltanto in maniera verbale, senza andare oltre. “Ho sprecato il mio voto – ha detto un uomo - , questo sindaco è una delusione”.
Angela Vultaggio, assistita da Enrico Rizzi, ha presentato ricorso.
“Annullare la multa? – ha dichiarato il sindaco – Del ricorso se ne stanno occupando i nostri uffici. Inutile piangere sul latte versato”. Poi, però, ha ribadito: “E’ stata applicata la legge regionale”. Di diverso avviso Enrico Rizzi: “Il sindaco confonde una semplice direttiva per legge. I cani di piccola taglia non sono tenuti a portare la museruola. Il verbale è illegittimo. Siamo pronti a rivolgerci al giudice di pace”.
A conclusione del sit-in ha preso la parola Angela Vultaggio che ha voluto ringraziare per i messaggi di solidarietà ricevuti. “La multa io non la pago”. Una frase accolta dagli applausi dei presenti alla manifestazione.

 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1600962370-iniziamo-a-sistemare-set.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600269968-amministrative-2020-consigliere.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600176438-settembre-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600701005-amministrative-2020-consigliere.jpg