27/01/2020 09:03:00

"Io tunisino di Marsala, rispondo a Salvini: ecco cosa spaccio…". Il video

 “Sono tunisino-terrone, sono anche io vittima del tuo razzismo. E spaccio, spaccio onestà, integrazione, lavoro”. Comincia così Cherif, ragazzo di origini tunisine, nato a Marsala, un video messaggio diretto al leader della Lega Matteo Salvini.

Un video in cui Cherif racconta la sua emigrazione in Germania per lavoro. “Se sono andato via dall'Italia è per colpa di politici come te che non siete riusciti a dare opportunità a noi giovani. Amo l'Italia ma per colpa tua sono stato costretto ad andarmene”.


Il video è una risposta alla citofonata del leader della Lega a casa di un tunisino ritenuto uno spacciatore e che ha destato molte polemiche in questi giorni. Un atteggiamento squadrista, è stato definito da molti.
E Cherif conclude: “Salvini, tu spacci odio, razzismo. Gli italiani non sono razzisti”.