×
 
 
07/07/2022 06:00:00

Le Zone economiche speciali, un'opportunità di sviluppo. Se n'è parlato a Marsala

Si è tenuto ieri al Complesso Monumentale San Pietro di Marsala l’evento “Zes in tour”.

Presenti per i saluti istituzionali il vice sindaco Paolo Ruggieri, l’assessore con delega Oreste Alagna, la deputata regionale Eleonora Lo Curto e l’assessore regionale alle Attività Produttive, Mimmo Turano.

Si tratta di dieci tappe di Zes in tour per raccontare il territorio e per far comprendere come le Zes opereranno, con quali vantaggi per i territori, un progetto che è stato fortemente voluto dal commissario delle Zes, Carlo Amenta.


Gli esperti delle Zes gireranno la Sicilia occidentale, la prima tappa è stata il Comune di Carini, per illustrare le principali modalità operative dello Sportello Unico Zes.

Le Zone Economiche Speciali costituiscono una opportunità di sviluppo per il Mezzogiorno del Paese, le agevolazioni fiscali e quelle amministrative contribuiscono ad attrarre imprese al sud, con una ricaduta positiva per tutto il tessuto socio economico.
L’obiettivo del commissario Amenta è quello di fare delle Zes un esempio virtuoso di amministrazione trasparente e leggera, che garantisca la massima libertà di azione ai soggetti privati ma anche uno sviluppo sostenibile da imitare.

Si tratta di quelle aree dove è possibile usufruire di agevolazioni e semplificazioni per nuovi insediamenti o ampliamenti di imprese.
Tra le agevolazioni fiscali c’è il credito di imposta per le Zes che ha lo stesso funzionamento del “credito Sud” ma prevede un aumento fino a 100 milioni del limite complessivo dell’investimento e l’estensione del beneficio anche all’acquisto di terreni e capannoni, oltre che alla loro ristrutturazione.

Si tratta di una grande opportunità per la Sicilia e per la zona occidentale per accrescere la centralità nel Mediterraneo e far diventare la Sicilia un hub logistico.
Sono stati stipulati dei protocolli di intesa con l’Irifis, con Intesa San Paolo e con Unicredit.
L’assessore Oreste Alagna ha parlato di uno strumento fondamentale anche per l’area artigianale di Marsala e quella dell’area industriale, una opportunità per spingere le attività a rilanciare le stesse o ad iniziarne di nuove: “Sarà mia cura convocare un tavolo tecnico con tutti gli operatori del settore per rilanciare quelle due zone”.


Mimmo Turano, assessore regionale alle Attività Produttive ha specificato che Marsala ha delle opportunità che altre città non hanno: “In tutta Europa abbiamo 69 Zes, 5 solo per il Mezzogiorno d’Italia: Abruzzo, Puglia, Sardegna, Calabria e in Sicilia ne abbiamo due, quella della Sicilia orientale e quella della Sicilia occidentale”.
A Marsala le Zes ricadono su una zona di 1 ettaro limitrofo all’aeroporto di Birgi, la zona artigianale con 9,83 ettari e poi 2,57 ettari che corrispondono all’ex macello comunale.
Le città che ospiteranno le Zes in tour oltre a Marsala e Carini sono Mazara del Vallo, Salemi, Trapani, Agrigento, Licata e Termini Imerese con conclusione a Palermo. 



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1659272481-1-di-6.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1659188923-polo-di-trapani.jpg
<