26/05/2014 11:20:00

Quattro atleti della Pol. Marsala Doc tagliano il traguardo della "100 km del Passatore"

Ben quattro atleti della Polisportiva Marsala Doc hanno tagliato il traguardo nella 42° edizione della ‘’100 km del Passatore’’, gara di livello internazionale e senz’altro la più famosa tra le ultramaratone. Quella dei quattro alfieri azzurri (Michele D’Errico, Ignazio Abrignani, Antonino Cusumano e Pietro Tranchida) è stata un’autentica impresa. Da Firenze a Faenza, scalando l’appennino tosco-emiliano, ogni partecipante viene messo, infatti, a dura prova sia sotto l’aspetto fisico che psicologico. E solo chi è ben allenato riesce a portare a termine la gara, che per alcuni è una prova per ‘’alieni’’. Se già la maratona (42 km e 195 metri) è una competizione ‘’quasi al limite delle capacità umane’’, figurarsi la ‘’100 chilometri’’ (quest’anno partiti 2198, arrivati 1738). Vincitore assoluto, a Faenza, è stato, per la nona volta consecutiva, il campione romano Giorgio Calcaterra, uno dei massimi specialisti al mondo sulla distanza. Trentadue i siciliani al via. Tra gli atleti della Polisportiva Marsala Doc, il primo a tagliare il traguardo è stato Michele D’Errico, alla sua seconda esperienza consecutiva, che con il tempo di 10 ore, 24 minuti e 21 secondi è stato 179° assoluto e terzo di categoria (MM60), salendo quindi sul podio. ‘’A un anno di distanza – afferma D’Errico - sono fiero di avere migliorato, nonostante il caldo eccessivo, il mio primato sulla distanza dei 100 km, portando alla società una medaglia di bronzo nella corsa più bella del mondo. Rispetto all’anno scorso è stata più dura, per il caldo opprimente e la conseguente perdita di liquidi, nonché per i terribili crampi’’. A seguire, tra i marsalesi, hanno tagliato il traguardo Ignazio Abrignani (11:33:16), 16° nella MM55, Antonino Cusumano (11:57:45) e Pietro Tranchida(15:07:48). Tutti, alla fine, stremati ma felicissimi per essere riusciti a concludere una gara davvero massacrante. Come felice per il successo di squadra si è mostrato anche il presidente Filippo Struppa, che ha dichiarato: ‘’I nostri quattro atleti hanno portato a termine una grande impresa e vinto una sfida ai limiti umani e con se stessi. Non importa il tempo, ma l'impresa portata a termine. GRAZIE ragazzi per averci idealmente rappresentati tutti come società. Credo, senza alcun dubbio, che questo risultato faccia piacere a tutti i componenti della nostra associazione, dando anche lustro e rappresentanza alla città di Marsala’’.