Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
08/08/2019 07:45:00

Alla deriva nella sua barchetta: un uomo salvato in mare a Castellammare del Golfo

 Alla deriva nella sua barchetta: un uomo salvato in mare a Castellammare del Golfo.  Si era messo in mare con una barca a remi ed il vento di scirocco di oggi lo aveva fatto allontanare talmente tanto che si era trovato in seria difficoltà: l'uomo di 70 anni di Palermo, è stato riportato a terra grazie all’intervento del personale del servizio di salvataggio che lo ha raggiunto con un gommone, ieri  intorno alle 11. L’uomo si trovava a 5 miglia al largo dalla costa in difficoltà poiché a causa del forte vento non solo non riusciva a rientrare, ma veniva spinto sempre più al largo. La Capitaneria di porto di Castellammare ha avvistato la barca a remi in difficoltà al largo della costa e il personale del servizio di salvataggio, precisamente gli operatori Pietro Calandra e Antonino Filippi, utilizzando il gommone in dotazione, hanno raggiunto l’uomo in difficoltà riuscendo a riportarlo a riva.

 

«Invitiamo tutti i bagnanti a non allontanarsi troppo dalla riva e a prestare la massima attenzione in mare. Il limite delle acque sicure entro il quale possono bagnarsi i non esperti al nuoto è indicato dai galleggianti ma quando il mare è mosso o c’è forte vento anche i più esperti nuotatori possono incontrare difficoltà, così come chi si allontana a bordo di mezzi. Ringrazio il personale della Società nazionale di salvamento, sezione di Alcamo e Castellammare, presieduto da Ezio Vesco, che ha già effettuato diversi interventi con professionalità, riuscendo a salvare più persone, e il locale ufficio della Capitaneria di porto che vigila sempre con attenzione e precisione –affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore Giuseppe Cruciata-. La spiaggia Playa e la spiaggia di Guidaloca dove i bagnini, in cinque postazioni fisse, vigilano dalle ore 9 del mattino alle 19, sono molto frequentate dai bagnanti e il gommone rappresenta un importante ulteriore presidio a garanzia della sicurezza dei tanti che raggiungono le nostre spiagge. Prudenza ed attenzione per godersi con serenità le nostre acque cristalline».