Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
08/08/2019 06:00:00

Gli appuntamenti dell'estate: capolavori del '900 in mostra a Trapani, concerti, incontri

Nasce dalla collaborazione tra istituzioni e musei della Regione Siciliana e del Comune di Milano, “Il ritratto nel Novecento. Capolavori dai Musei Civici di Milano”, esposizione che si apre il 10 agosto - vernissage venerdì 9 agosto alle 18, alla presenza del goveratore della Regione Siciliana, Nello Musumeci - al Museo Regionale “Agostino Pepoli” di Trapani, che la ospiterà fino al 10 novembre.

«Questa mostra, l’ultima del trittico dopo le due rassegne antonelliane di Palermo e Milano - sottolinea il presidente Musumeci - è un evento culturale di prima grandezza. Ho voluto che si tenesse a Trapani, provincia nella quale il governo della Regione intende investire con interventi di promozione, in cui la cultura è chiamata a essere grande attrattore turistico e di marketing del territorio. In questa visione, l’esposizione e la stessa città diventano simbolo di come l’arte possa svolgere una grande missione civile di coesione nazionale e cooperazione tra Nord e Sud del Paese».

La mostra “Il ritratto nel Novecento. Capolavori dai Musei Civici di Milano” racchiude undici capolavori dal Museo del Novecento e dalla Gam di Milano. Opere che segnano un itinerario tracciato da grandi personalità che incontrano idealmente gli antichi maestri siciliani che, cinque secoli prima, diedero la svolta in senso moderno al tema del ritratto. Dal Busto di Pietro Speciale di Domenico Gagini e dal Busto di gentildonna di Francesco Laurana, nella versione del Louvre furono tratti i due calchi in gesso esposti in mostra: il primo fu presentato all’Esposizione Nazionale di Palermo del 1891-92, il secondo fu richiesto probabilmente dall’archeologo Antonino Salinas, alla Gipsoteca del Louvre di Parigi per accostarlo al gemello originale marmoreo di Eleonora d’Aragona, appena entrato al Museo Nazionale. Laurana e Gagini, interpreti inventori in Sicilia del ritratto umanistico in scultura, divengono modelli artistici tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento.

Il ritratto nel Novecento. Capolavori dai Musei Civici di Milano
10 agosto – 10 novembre 2019
VERNISSAGE: 9 agosto, ore 18
TRAPANI | Museo regionale Agostino Pepoli
Via Conte Agostino Pepoli 180

A cura di Evelina De Castro, Anna Maria Montaldo con la collaborazione di Roberto Pini
Progetto espositivo Roberto Garufi, Laura Galvano

Promossa da Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana
Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana
Comune di Milano
con il supporto di MondoMostre Skira


ORARI: da martedì a sabato 9.00 > 17.30
domenica 9.00 > 12.30 | chiuso lunedì
Mostra compresa nel biglietto d’ingresso al Museo Pepoli
6 euro intero | 3 euro ridotto

Biglietto cumulativo con il Museo del Satiro Danzante di Mazara del Vallo
Aperto tutti i giorni 9,00 > 19,45
9 euro intero | 4,50 ridotto

***

Oggi, giovedì 8 agosto alle ore 21.00 nell’ambito della rassegna organizzata dall’Istituto Euroarabo di Mazara del Vallo, con il patrocinio dell’Amministrazione Civica e in collaborazione con gli Amici della Musica e le Associazioni Alchimie e Strada del vino e dei sapori Val di Mazara, si svolgerà l’incontro dal titolo "Storie di tonnare e di tonnaroti".
Ninni Ravazza giornalista e scrittore, ha dedicato pubblicazioni, mostre, saggi che testimoniano la sua passione e conoscenza delle tonnare siciliane: per circa vent’anni è stato sommozzatore proprio di quei luoghi animati da Rais, tonnaroti e tonni in un periodo nel quale mito e industria si fondevano.

***

Fino al 16 agosto, al baglio di Scopello, alcuni tra gli autori e attori più importanti del cinema italiano, presenteranno i loro film al pubblico nell'ambito della rassegna “Apripista” .
Lunedì 12 AGOSTO sarà ospite l’attore e autore ROCCO PAPALEO che racconterà dell’esperienza con “Basilicata coast to coast”, esempio di road movie all’italiana.
L'ingresso alla rassegna è libero.

***

Stelle sul Mazaro
è un evento organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori Val di Mazara in collaborazione con la Associazione Canto del Marrobbio e con il Patrocinio del Comune di Mazara del Vallo.
Si terrà il 10 agosto lungo le due sponde del fiume Mazaro, il Largo dello Scalo e il Lungomare Pammilo a partire dalle ore 19.30.

***
La 38^ edizione delle Orestiadi di Gibellina volge al termine.
Sabato 10 agosto una performance-omaggio di nove danzatori siciliani, sparsi sulle isole del Grande Cretto di Alberto Burri e una coreografia finale itinerante che aderisce al progetto promosso dalla Pina Bausch Foundation “DANCE! The Nelken-Line”, per ricordare la grande coreografa tedesca che un fortissimo legame ebbe con la Sicilia grazie alla creazione dello spettacolo “Palermo Palermo” che quest’anno compie trent’anni di vita.
Domenica 11 agosto un evento che corona una stagione interamente dedicata alle “storie dell’altro mondo”, in occasione del 50° anniversario dal primo sbarco sulla luna: un punto di vista drammaturgico del tutto originale e con un narratore lunare e lunatico d’eccezione, Rocco Papaleo. L’occasione è quella del cinquantesimo anniversario dell’impresa lunare del 20 luglio 1969: a una giubilante celebrazione muscolare del “grande balzo per l’umanità” abbiamo preferito la riproposizione dell’originale INVETTIVA LUNARE di due grandi scrittori del Novecento italiano. Una composizione ottenuta dalla collezione dei testi di Guido Ceronetti e Giorgio Manganelli, i quali affilarono le armi dello stile scagliandosi in quei giorni contro la hybris tecnologica che, secondo loro, guidò quella “macchinazione militare e pubblicitaria”.

***
Per la stagione letteraria “Liber...i di scrivere. Autori di Sicilia” organizzata dall'associazione “Liber...i”, è la volta del quinto appuntamento che si terrà sabato 10 agosto, alle 18.30 presso la Cantina Musita ( c/da Passo Calcara, 552) a Salemi.
Un incontro in rosa che vedrà protagoniste due donne, due tra le scrittrici italiane più note e valide, Nadia Terranova, quest’anno finalista al Premio Strega con il suo romanzo più intimo e doloroso, “Addio Fantasmi” edito da Einaudi e Stefania Auci, regina delle classifiche di vendita con la sua “creatura”, “I leoni di Sicilia. La saga dei Florio” edito dalla Casa editrice Nord, primo capitolo di una saga familiare, quella sulla potente famiglia Florio, che si prospetta ancor più ricca di successi.
Due autrici diverse accomunate dalla loro terra, la Sicilia e da una grande amicizia che le porterà, sabato 10, per la prima volta, a presentare insieme i loro due libri. Due romanzi diversi come le autrici ma che in comune hanno il tema del viaggio, quello da Roma a Messina che compie Ida, la protagonista di “Addio Fantasmi” e quello da Bagnara Calabra a Palermo che compiono i Florio, e poi al centro delle opere sempre l’isola, i ricordi, la nostalgia e la famiglia, quella che è il perno centrale nella storia dei Florio, diventa l’elemento mancante nella vita di Ida, dopo la scomparsa del padre e la lontananza dal marito.

***

Sabato 10 Agosto a Mazara del Vallo, in via San Giuseppe, si terrà il concerto dei Pericolo Pubblico+Friends. La band, nata tra Como e Lecco, incontrerà musicisti provenienti da altre parti d'Italia per ripercorrere la storia del Rock fra le strade del centro storico. Dai Rolling Stones a David Bowie fino agli storici cantautori a stelle e strisce come Tom Petty, Bruce Springsteen e Bob Dylan, tutto rigorosamente dal vivo.
"La particolarità di questo evento live è racchiusa nel concetto di "viaggio" e di "movimento". Abbiamo percorso ben 1246 chilometri e attraversato tutta l'Italia per raggiungere Mazara del Vallo con un furgone carico di strumenti. Quindi un po' per gioco e un po' per amore quest'anno porteremo il nostro progetto live alla città di Mazara del Vallo, sicuri del calore e dell'affetto da parte di tutti" ha dichiarato Michele Rossini, voce e anima dei Pericolo Pubblico.
I musicisti che faranno parte del "cast" della serata saranno:
Michele Rossini, voce, chitarra e armonica
Francesco Gaffuri, basso elettrico
Giuseppe Giacalone, batteria
Danilo Cristaldi, piano elettrico
Francesco Giacalone, chitarre
Antonio Bonomo, chitarre